Magazine Informazione regionale

8 dicembre 1816: 200 anni fa nasceva il Regno delle Due Sicilie

Creato il 08 dicembre 2016 da Vesuviolive

Regno delle Due SicilieL’8 dicembre viene celebrata l’Immacolata Concezione, un dogma introdotto dalla Chiesa Cristiana Cattolica con cui viene sancito che la Vergine Maria è stata concepita senza il peccato originale, perché su di essa non ricadrebbe l’antica colpa del primo uomo e della prima donna, Adamo ed Eva, oltre anche l’assenza del peccato in vita della Vergine.

L’8 dicembre si ricorda anche un importante avvenimento storico avvenuto nel 1816: l’unione formale tra il Regno di Napoli e il Regno di Sicilia che andarono a costituire il Regno delle Due Sicilie.

Quest’anno, il 2016, ricorrono i 200 anni da quella importante data storica, quando fu emanata la Legge fondamentale del Regno che di fatto recepiva l’atto conclusivo del congresso di Vienna dell’anno precedente, unendo i due regni del Mezzogiorno d’Italia. L’8 dicembre 1816, difatti, fu formalizzato ciò che era già iniziato nel 1815.

Nell’atto conclusivo del Congresso di Vienna infatti e in particolare nell’articolo 104 si leggeva: “Sua Maestà il re Ferdinando IV è ristabilito per sé e per i suoi eredi e successori sul trono di Napoli e riconosciuto dalle potenze come re del Regno delle Due Sicilie”. Con quest’atto e con la Convenzione di Casalanza, attraverso cui si pose fine alle ostilità tra truppe austriache e la loro occupazione su Napoli, Ferdinando si riprese il regno di Napoli e divenne re del Regno delle Due Sicilie con il nome di re Ferdinando I delle Due Sicilie.

Il dogma dell’Immacolata Concezione venne proclamato l’8 dicembre del 1854 con la bolla Ineffabilis Deus di Papa Pio IX dopo un suo soggiorno a Napoli, dove constatò come il culto della Vergine Maria fosse molto sentito in tutto il Mezzogiorno e divenne così la patrona del Regno delle Due Sicilie. Ancora ai giorni nostri, infatti, il sindaco di Napoli dona una corona di rose bianche alla statua dell’Immacolata – nel giorno ad essa dedicata – situata in cima alla guglia di Piazza del Gesù: prima dell’Unità d’Italia questo gesto spettava al Re.

Fonti:

“Breve storia del Regno di Napoli. Da Carlo di Borbone all’Unità d’Italia (1734-1860)” di Silvio De Majo, Napoli 1996


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :