Magazine Fotografia

Algarve e Andalucia On the Road: le tappe, i tempi, i costi e consigli utili

Da Matteo Picchianti @Matteod612

Algarve e Andalucia On the Road: le tappe, i tempi, i costi e consigli utili

Capita che la testa faccia brutti scherzi e ti faccia credere, per qualche strano ed ignoto meccanismo, che raggiungere il Portogallo in auto non sia poi una grande impresa… la realtà dei fatti dice invece che il Portogallo, o meglio l’Algarve, disti dall’Italia esattamente quanto la Norvegia, fu così che ci ritrovammo a guidare per 18 ore consecutive con l’intento di raggiungerlo nel minor tempo possibile!

PIANIFICAZIONE DELLE TAPPE E DURATA DEL VIAGGIO:

La nostra avventura ha avuto durata di 11 giorni compresi gli spostamenti, personalmente consiglio di non scendere sotto i 15 per non ritrovarvi in un tour de force al volante come è successo a noi: 6500km in 11 giorni. Tanti? pochi? Sicuramente fattibili ma non prendeteli troppo alla leggera!

Per quanto ci riguarda, si è rivelata una buona idea quella di fare una prima tappa in Andalucia, partendo dal Parco Naturale Cabo de Gata  (vi consiglio una visita fino al faro, le spiagge dei surfisti intorno a Playa de los Genoveses e concludere il tour a Playa de los Muertos) abbiamo fatto tappa a Ronda (davvero molto bella ma anche molto piccola, vi consiglio di non prolungare la visita per più di mezza giornata), Granada (per la visita all’ Alhambra vi consiglio di prenotare in anticipo i biglietti, la domenica non viene effettuata la vistita in notturna ma potete godervi lo spettacolo dal Miradouro de San Nicolas), per poi finire con il Caminito del Rey.

Avvicinandoci alla nostra meta abbiamo fatto tappa anche sulle dune della spiaggia di Tarifa e Bolonia, belle ma trascurabili. Nel nostro programma era prevista anche una visita a Siviglia che purtroppo è saltata causa mal tempo.

Qualche foto dell’Andalucia:

Playa de los Muertos Playa de los Muertos Cabo de Gata Cabo de Gata Playa de los Muertos Playa de los Muertos Granada Granada Dune di Tarifa Dune di Tarifa Playa de los Muertos Playa de los Muertos Ronda Ronda Playa de los Muertos Playa de los Muertos Playa de los Genoveses Playa de los Genoveses Playa de los Genoveses Playa de los Genoveses Cabo de Gata Cabo de Gata webDSC03167 Playa de los Genoveses Playa de los Genoveses San Nazarè - Cabo de Gata San Nazarè – Cabo de Gata Caminito del Rey Caminito del Rey

Circa 80 km di costa che vi lasceranno a bocca aperta ad ogni scorcio: Benvenuti in Algarve.

Praia de Marinha, Benagil Caves, Praia do Carvalho, Cabo de Sao Vicente, Sagres, Praia do Amado, Praia da Bordeira… non dovrete fare altro che seguire la strada ed innamorarvi di questi panorami.

Vi consiglio di partire da Praia da Marinha e da lì iniziare il trekking lungo il sentiero a picco sulla costa: poco meno di 10km tra andata a ritorno tra grotte marine, faraglioni, spiagge e strapiombi sull’oceano… paradisiaco.

Tutta la costa fino a Sagres è molto simile a questo tratto che, per gusto personale, resta assolutamente il più bello. Una volta arrivati a Sagres, impossibile non fare una breve deviazione fino a Cabo de Sao Vicente con il suo faro, sulla punta più estrema di questa regione. Se avete un fuoristrada vi consiglio, nei 2-3 Km che precedono l’arrivo al faro, di imboccare una delle tante strade sterrate a picco sull’oceano per godervi in totale solitudine il rumore del vento e del mare.

Proseguendo verso nord, la costa si addolcisce ed inizano le spiagge dei surfisti, Praia do Amado e Praia da Bordeira su tutte, meno spettacolari forse rispetto alle scogliere del sud ma con un’atmosfera unica.

Sulla via del ritorno, per non ripercorrere la stessa strada del viaggio di andata, abbiamo deciso di tagliare nel mezzo la penisola iberica ed approfittarne per una visita ai Mulini della Mancha, nella piccola cittadina di Consuegra.

Qualche foto dell’Algarve:

Praia de Marinha Praia de Marinha Cabo de Sao Vicente Cabo de Sao Vicente Praia de Marinha Praia de Marinha Praia de Marinha Praia de Marinha Cabo de Sao Vicente Cabo de Sao Vicente Cabo de Sao Vicente Cabo de Sao Vicente Cabo de Sao Vicente Cabo de Sao Vicente Praia do Carvalho Praia do Carvalho Praia da Bordeira Praia da Bordeira Praia do Amado Praia do Amado Praia do Carvalho Praia do Carvalho Cabo de Sao Vicente Cabo de Sao Vicente Benagil Benagil Praia de Marinha Praia de Marinha Praia do Carvalho Praia do Carvalho Praia de Marinha Praia de Marinha Praia do Amado Praia do Amado

DOVE DORMIRE E DOVE MANGIARE IN ANDALUCIA E ALGARVE

Avendo iniziato a viaggiare on the road al 100%, i suggerimenti su luoghi dove alloggiare/mangiare è praticamente impossibile per noi darne. L’unica certezza è però proprio questa: Andalucia e Algarve richiedono OBBLIGATORIAMENTE l’uso di un camper. il nostro viaggio si è svolto a cavallo tra i mesi di Aprile e Maggio ed abbiamo sempre dormito in luoghi straordinari senza il minimo disturbo, un vero paradiso per i camperisti. I parcheggi a pagamento, da queste parti, sembrano non essere ancora conosciuti. Ci siamo concessi una notte in campeggio nei pressi di Conil de la Frontera al Camping El Palmar , ottimo anche se prezzo un po’ sopra la media della zona.

Vicino Tarifa Vicino Tarifa Faro di Cabo de Gata Faro di Cabo de Gata Cabo de Sao Vicente. Cabo de Sao Vicente. Mulini della Mancha Mulini della Mancha Caminito del Rey Caminito del Rey Praia do Carvalho Praia do Carvalho Faro di Cabo de Gata Faro di Cabo de Gata Sulle colline di Granada Sulle colline di Granada Cabo de Sao Vicente Cabo de Sao Vicente Praia do Carvalho Praia do Carvalho

COSTI ON THE ROAD ANDALUCIA E ALGARVE

Carburante: € 700  (Prezzo Diesel Italia €1.4 – Francia €1.3 – Spagna e Portogallo €1.1)

Campeggi: € 18

Cibo (dall’italia): € 70

Pedaggi autostradali: 85 Italia + 60 Francia + 65 Spagna (si paga praticamente soltanto la tratta dalla frontiera fino a Valencia, se avete tempo per fare una tratta alternativa… son soldi risparmiati 🙂 ) + 5 Portogallo

Entrata Caminito 10 p.p.

Annunci

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines