Magazine Attualità

Alluvione a Genova: torna lo spettro del distrastro del 2011

Creato il 10 ottobre 2014 da Ilnazionale @ilNazionale

ALLUVIONE 210 OTTOBRE – Notte di terrore a Genova, colpita da un’alluvione che ha subito riportato alla mente quella che già nel 2011 aveva colpito la città. Sebbene le precipitazioni siano diminuite nelle prime ore di oggi, resta alto l’allarme determinato dall’esondazione dei fiumi Fereggiano, Bisagno, Sturla e Scrivia. E si conta già una vittima, dalle prime indiscrezioni si tratterebbe di un uomo di 57 anni, travolto dalle acque del Bisagno nella zona della stazione di Brignole. Per la sua morte è già stata aperta un’inchiesta, ipotizzando il reato di omicidio colposo.

alluvione3
Finché il Comune cerca volontari –anche per assicurare il controllo anti-sciacallaggio, dal momento che la città è stata immobilizzata da un black-out-, resta alta l’allerta. Si consiglia di restare in casa e, possibilmente, di rifugiarsi ai piani alti delle abitazioni. Il Sindaco Marco Doria è stato aspramente criticato per non aver diffuso in tempo l’allerta meteo. L’assessore regionale alla Protezione Civile, Raffaella Paita, ha precisato ai microfoni di SkyTg24:“ Se l’allerta fosse stata data (dall’Arpal, NdR), avremmo adottato le misure adeguate (…) Ma in assenza di un’allerta avevamo comunque pattuglie che stavano monitorando la situazione. Amministriamo un territorio fragile come quello di Firenze, della Calabria, delle Cinque Terre” .

ALLUVIONE 4
Intanto nel quartiere di Sant’Agata, per la precisione in Corso Sardegna, l’acqua ha raggiunto addirittura il livello di un metro e 80 cm. L’esondazione ha interessato gli stessi corsi d’acqua già tracimati nel 2011 e sempre il sindaco Doria ha fatto sapere che: “A Genova abbiamo degli interventi strutturali che si possono e si devono realizzare. Uno di questi è il rifacimento della copertura del Bisagno, il fiume che è esondato, che però è stato bloccato per due anni da quando mi sono insediato, per ricorsi e controricorsi al Tar di imprese che hanno perso l’assegnazione dei lavori”. Un duro colpo per i cittadini genovesi, che speravano di veder completati in tempo utile i lavori di messa in sicurezza.

La perturbazione si sta ora spostando verso est, dove già l’Entella, a Chiavari, ha tracimato nella notte. Chiuse a Genova e dintorni, scuole, università, uffici pubblici ed esercizi commerciali privati . Disposta infine la chiusura dei caselli autostradali di Genova Est, Genova Nervi e Genova Ovest.

 

Silvia Dal Maso

 

Articoli Collegati:


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :