Magazine Viaggi

Assistenza sanitaria in vacanza: cosa fare

Creato il 16 febbraio 2017 da Iviaggi

Partire per un viaggio significa partire per un’esperienza positiva, viva e divertente. Spesso non si considerano gli aspetti “negativi” in cui però possiamo incorrere durante la nostra vacanza. E’ il caso dell’assistenza sanitaria all’estero. Non capita spesso di dover ricorrere a cure mediche fuori dall’Italia, ma se questo dovesse accadere siete sicuri di sapere come affrontare la situazione dal punto di vista burocratico? In questa guida vi spieghiamo come ottenere assistenza sanitaria in vacanza, in quali paesi e per quanto tempo.

Non molti sanno che la Tessera Sanitaria italiana è costituita da due documenti: la parte frontale utilizzabile in Italia e la parte posteriore utilizzabile in Europa. Il retro, infatti, è la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), documento che ci consente di usufruire di prestazioni sanitarie urgenti ma anche comuni in numerosi stati dell’Unione Europea.

assistenza sanitaria

Per ottenere le prestazioni è sufficiente recarsi presso gli ospedali pubblici del paese (o anche strutture convenzionate) ed esibire la Tessera Sanitaria. In questo modo riceverete le stesse cure che vengono garantite ai cittadini della nazione dove vi trovate. Nella maggior parte dei casi, l’assistenza è gratuita come in Italia (salvo il pagamento di ticket specifici che dovranno essere pagati e non saranno rimborsati). In alcuni paesi, tra cui Francia e Svizzera (dove il servizio sanitario nazionale è differente dal nostro) le prestazioni andranno pagate, per poi chiedere il rimborso della somma spesa alle autorità sanitarie locali oppure all’ASL una volta rientrati in Italia.

E’ opportuno, dunque, portare sempre con sé anche in viaggio la Tessera Sanitaria. Nel caso l’abbiate dimenticata oppure smarrita, potrete usufruire comunque dell’assistenza medica, ma dovrete sostenere le spese mediche connesse per poi richiedere il rimborso all’ASL una volta rientrati in Italia. Abbiate dunque cura di farvi rilasciare e conservare documenti e ricevute di pagamento.

Assistenza sanitaria in vacanza: cosa fare

Assistenza sanitaria fuori dall’UE

Il Ministero della Salute ha ideato un sistema online che consente di verificare se esiste una copertura medica o convenzione sanitaria in un dato paese fuori dai confini europei. “Se parto per…” consente di verificare se nel paese di destinazione del nostro viaggio esistono delle coperture sanitarie in caso di necessità. Vi consigliamo di dare uno sguardo al sistema prima di partire. In caso contrario sarò opportuno valutare una copertura assicurativa per spese mediche. In alcuni paesi del Sud America e dei Caraibi, infatti, le spese mediche sono molto alte e a seconda delle necessità si possono spendere cifre altissime per curarsi. Cifre che spesso non vengono rimborsate dalla Sanità italiana, ma solo dalle compagnie assicurative in caso di polizza.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :