Magazine Media e Comunicazione

“Blindspot” post finale: Martin Gero su cosa aspettarsi nella terza stagione

Creato il 18 maggio 2017 da Linda93

Il finale della seconda stagione di Blindspot ha fornito una certa chiusura, ma ha “Blindspot” post finale: Martin Gero su cosa aspettarsi nella terza stagioneanche aperto tutta una serie di nuove questioni

[Contiene SPOILER] Gli sforzi congiunti di Jane, Weller e Patterson sono riusciti a prevenire la catastrofe che Sheperd aveva pianificato e tutti quanti, eroi e cattivi sono sopravvissuti. Mentre Jane ha deciso di restare all’FBI come Kurt gli ha confessato i suoi sentimenti, un flash-forward di due anni nel futuro ha mostrato una Jane lontana da casa, tormentata dal rimpianto – fino a quando non si presenta Weller a chiederle aiuto per salvare Patterson, Reade e Tasha che sono stati rapiti.

Oh, e sembra che Jane e Wellererano sposati e una misteriosa chiave ha rivelato un nuovo strato dei tatuaggi di Jane! Cosa significa tutto questo? Entertainment Weekly lo ha chiesto al produttore esecutivo Martin Gero.

Quel salto temporale | “Jane ovviamente è fuggita via. Weller l’ha cercata e non sapeva esattamente cos’era successo. Nel primo episodio della terza stagione probabilmente riprenderemo da lì, quindi non voglio dire troppo, ma ci arriveremo” dice l’EP. In pratica, “sono gli stessi vecchi personaggi che conosciamo e amiamo, ma adesso hanno delle cose di cui noi non sappiamo niente”.

Jane e Weller | Lei nota che lui indossa ancora la sua fede nuziale, ciò significa che erano effettivamente sposati? “Questa è un’ottima ipotesi, sì”.

Patterson, Reade e Tasha | Jane e Weller sospettano esserci Roman dietro il rapimento dei tre agenti dell’FBI e “io credo trattarsi di una buona ipotesi” afferma l’EP. A tal proposito, “non penso che Jane provi rimorso per non aver ucciso il fratello. A prescindere dal chi è diventato, credo che lei si senta responsabile per lui. Si sente in colpa per come si è ridotto. Semplicemente non poteva farlo”.

Il nuovo antagonista | Circa Roman nello specifico, Gero dice: è un personaggio fenomenale, siamo fortunati ad avere Luke Mitchell e vogliamo dargli un sacco di roba per il prossimo anno, quindi Roman è certamente il big bad principale nella terza stagione – o almeno vorremmo che voi lo pensiate”.

Altri tatuaggi | “Il secondo strato non è stato lì sin dall’inizio, è tutto quello che dirò per adesso” afferma Gero sostenendo che l’aspetto “premonitore” di essi non poteva continuare troppo a lungo. “Abbiamo parlato di numerosi modi in cui resettare i tatuaggi. Questo è quello che ci ha convinto tutti specialmente quando abbiamo capito che i tatuaggi bioluminescenti sono fisicamente possibili”.

“La cosa interessante di essi è che sono nuovi, ma per il modo in cui sono orientati nel suo corpo, talvolta si riferiscono a cosa c’è sotto di essi per cui diventa questo puzzle in 3D da risolvere davvero interessante per noi” continua Gero.

Sheperd | “Lei non sarà tanto più una minaccia. Non voglio parlare troppo del suo ruolo nella terza stagione, eccetto che lei non sarà fondamentale”.

Nas | Gero sostiene che la sua presenza nella terza stagione dipenderà dagli impegni di Archie Panjabi, “lei è una star della televisione molto famosa, quindi non sarà di nuovo una regular nella serie, ma se vorrà tornare sarà sempre la benvenuta”.

E Mary Stuart Masterson, lei avrà un ruolo la prossima stagione? “È in sospeso, non ne sono ancora sicuro” dice Gero.

La terza stagione sarà un reset? | “È un reset, ma in molti modi è anche un ritorno alla prima stagione. Per me si tratta dei vecchi personaggi nella nuova dinamica, e per noi sarà un ritorno al tipo di narrazione della prima stagione, ovvero i casi legati ai tatuaggi, più conclusivi” spiega lui.

Sfortunatamente, non possiamo presumere che le persone guardino ogni episodio di Blindspot; come osano [ride]. Credo che per gli spettatori più occasionali quest’anno la serie sia diventata un tantino troppo confusionaria, quindi vogliamo garantire un migliore equilibrio per premiare i fan. Ovviamente, i nostri spettatori più fedeli sono la nostra prima preoccupazione, ma pensiamo inoltre che la serie possa essere un po’ più simile a com’era nella prima stagione” conclude Gero.

Blindspot oltreoceano farà ritorno nell’autunno.

Annunci

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog