Magazine Tecnologia

CamSoda: Niente impronte digitali, per accedere si usa il pene

Creato il 17 luglio 2017 da Vincenzo Camuso
Impronte digitali, riconoscimenti facciali e scansione della retina sono oramai sorpassati per il portale porno "CamSoda".
Da oggi il sito offre il riconoscimento del pene per accedere ai contenuti personali.

CamSoda: Niente impronte digitali, per accedere si usa il peneLe password diventano sempre più un ricordo con lo sviluppo delle tecnologie di riconoscimento come: scansione dell'impronta digitale, del viso e della retina.

Il noto portale porno "CamSoda" ha deciso di sviluppare una tecnologia più particolare per permettere agli utenti di accedere al sito; il riconoscimento del loro pene.

Avete capito bene, per accedere al sito o recuperare la propria password, il sito, mette a disposizione il riconoscimento del pene, per garantire all'utente una "maggiore sicurezza".

Eseguendo la procedura e mandando una foto del proprio pene all'azienda, si potrà accedere ai contenuti del sito e se la password dovesse essere smarrita si potrà recuperare con una semplice foto al pene.

Una pratica molto particolare e a detta del vice presidente  di CamSoda Darren Press ha i suoi vantaggi. "Per assicurare che i dati personali siano al sicuro da individui indesiderati"

In effetti, il pene, non viene mai mostrato ad estranei ed è una cosa abbastanza personale, proprio come una password.

Inoltre, il sito sta lavorando ad un sistema per le donne, molto simile a quello usato per gli uomini.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog