Magazine Calcio

Championship: Chris Wood domina il Brighton: Il Leeds sogna

Creato il 20 marzo 2017 da Pablitosway1983 @TuttoCalcioEste

Championship: Chris Wood domina il Brighton: Il Leeds sogna

La Championship incorona il suo nuovo re.
Un Re dalle movenze poco graziate ma dannatamente efficaci.
Stiamo parlando di un Re arrivato da lontano, da una terra in cui sono soltanto i palloni ovali del rugby a viaggiare sui manti erbosi: stiamo parlando di Chris Wood, attaccante neozelandese del Leeds che a suon di gol sta facendo sognare i tifosi di una delle squadre più gloriose d'Inghilterra.

Andando con ordine, il weekend di Championship è stato molto tortuoso, ma ricco di reti e sorprese, come sempre.

Partiamo dai due "friday-night" nei quali avevamo già intuito che non sarebbe stato un fine settimana normale.

Nel primo dei due anticipi il Bristol City ospitava l' Huddersfield, con i Terries ispirati e vogliosi di conquistare tre punti per consolidare il terzo posto.
I Robins, inguiati nella corsa salvezza, si presentavano al match con poche possibilità di vittoria.
Questo sport e più specificatamente questo campionato, però, ci hanno insegnato che non sempre i pronostici vengono rispettati.
Il Bristol, infatti, domina in lungo e in largo il match, sgretolando la difesa ospite, andando a segno quattro volte.
Tomlin, Abraham, Flint, Cotteril, firmano il successo straordinario dei Reds che vincono la seconda partita di fila e salgono a quota 41 punti, mentre l'Huddersfield rimane fermo a 71 .

Nel secondo anticipo, lo Sheffield Wednesday decide di non scendere in campo contro un Reading tramortito dal recente ko di Preston.
I Royals dominano l'incontro espugnando Hillsborough per 0-2, grazie alle reti di Kermorgant e al primo centro d'oltremanica del romeno Adrian Popa.
Il Reading consolida il posto nella griglia play-off, mentre gli Owls sprecano una ghiottissima occasione di scavalcare gli avversari e allontanare i rivali per l'ultimo posto d'accesso alla post-season.

Arrivando al Sabato, tutti i riflettori erano puntati sul West Midlands Derby fra Nottingham Forest e Derby County, rivalità tra le più accese in tutto il calcio mondiale.
Aldilà della posizione in classifica, le squadre danno entrambe tutto il possibile; i Garibaldi Reds sbloccano con Clough, Vydra e Nugent ribaltano il risultato, ma al 92′ Pinillos sbuca dal centro dell'area e insacca per il 2-2 che manda in visibilio il City Ground.
Rivalità a parte, il pari lascia in una sorta di limbo il Derby County, mentre il Forest rimane ad un solo punto sopra la retrocessione.

Championship: Chris Wood domina il Brighton: Il Leeds sogna

Altro match molto acceso è stato quello fra Blackburn e Preston North End.
I Lillywhites partono in sesta sbloccando il risultato ancora una volta con Tom Barkhuizen, alla quinta rete nelle ultime quattro gare.Momento indescrivibile per l'ala che aveva iniziato la stagione tra le fila dello scapestrato Morecambe in League Two.
Il gol ospite sveglia i Rovers che prima pareggiano con un destro dalla distanza di Bennet e poi vanno avanti con Conway.
In pieno recupero, beffa per Tony Mowbray, congelato dal pareggio di McGeady.
Blackburn ancora imbattuto sotto la nuova guida tecnica, ma attualmente retrocesso, mentre il PNE manca, vista la sconfitta dello Sheffield Wednesday, una grande occasione per accorciare e tentare l'aggancio al sesto posto.

Nel pomeriggio si sono giocate tutte le altre partite, compresa quella della capolista Newcastle, fermata sullo 0-0 dal Birmingham.
Sfortunata la squadra di Benitez, imbattutasi in uno strepitoso Tomasz Kuszczak, capace di respingere qualsiasi minaccia arrivasse nei pressi della propria porta.
Invariata la situazione dei Magpies, mentre per il City rimane preoccupante la classifica che li vede solamente a 5 lunghezze dal Blackburn.

Nel valzer del sesto posto, perde una colossale occasione di balzare nuovamente in zona play-off il Fulham, distrutto in casa dal Wolverhampton.
Helder Costa prende per mano i Wolves e li trascina fuori da una situazione delicatissima.
Due assist e tanta qualità per il portoghese profumatamente riscattato nella finestra di mercato invernale.
Cavaleiro, Weimann e Edwards sono i marcatori per gli ospiti che ottengono così la terza vittoria consecutiva, agganciando il Birmingham a 45 punti.
Per il Fulham seconda chance di sorpasso ai danni del Wednesday sprecata dopo il pareggio infrasettimanale contro il Blackburn.
Rete cottager di Odoi con un bel destro dalla distanza.

Prova un disperato tentativo di rincorsa ai play-off il Norwich, che sfrutta lo stop delle squadre davanti in classifica per liquidare il Barnsley e tornare a 5 punti di distacco dal sesto posto.
Murphy e una goffissima autorete di Macdonald regalano il successo ai Canaries, ancora in attesa di annunciare il nuovo allenatore.

Raggiunge i Tykes a quota 51 punti l' Aston Villa, vittoriosa nella trasferta di Wigan, con i Latics che sembrano aver perso il treno che fino a poche settimane fa avevano eroicamente riacciuffato.
Chester e Hogan regalano il quinto successo nelle ultime sei partite ai Villans che rimangono comunque troppo distanti dalla zona promozione.

Raggiungono l'ipotetica quota salvezza Cardiff, Brentford e QPR, tutte e tre vincenti in questo turno.
I Bluebirds rimontano l' Ipswich, grazie allo strapotere fisico di Zohore, nel 2017 autore di 9 reti su 10 totali.
Insieme al danese si iscrive al tabellino Bennett, mentre per i Tractor Boys la rete illusoria di Chambers non evita la sconfitta dopo sei pareggi consecutivi che portano i Blues ad essere immischiati nella lotta salvezza, con appena cinque punti di salvagente sul terzultimo posto.

Il Brentford espugna Burton e lo fa nel migliore dei modi.
Le Bees sono tremende e sotto 3-1 ribaltano fino ad arrivare al 3-5 definitivo.
I Brewers partono fortissimo e al gol ospite di Canos rispondono con due gol identici di Sordell e una ennesima punizione vincente di Woodrow.
Nella ripresa, però, il Brentford cambia volto e pareggia con Canos e Vibe, per poi calare gli assi vincenti tra l'85' e l'86', vincendo il match con i gol di Vibe e Jota.
D'altro canto, il ko potrebbe avere ripercussioni pericolose in casa Burton, poichè l'imbattibilità stava durando da tempo e questa sconfitta in rimonta lascia i giallo-neri a 41 punti, con il Blackburn alle calcagna.

Cala il pokerissimo anche il QPR che passeggia contro i fantasmi del Rotherham, che nella loro disgrazia riescono a siglare il gol più bello di giornata con Newell.
Smith, Freeman, N'Gbakoto, Luongo e Onuoha firmano la vittoria sinonimo di salvezza per i Rangers.

Concludiamo con il "Tea Time Match" che vedeva di fronte Leeds e Brighton.
I Seagulls in caso di vittoria avrebbero potuto sorpassare in cima alla classifica il Newcastle, mentre i Whites cercavano i tre punti per consolidare il posto nella post-season.
Le due compagini ci offrono un match equilibrato, ma con il Leeds più bramoso di punti.
L'effetto Elland Road si fa rispettare e dopo svariati tentativi, più o meno pericolosi, intorno al 60′, Wood indirizza all'angolino un colpo di testa che porta avanti i Peacocks.
Sul finale di gara, Doukara si procura il rigore che il neozelandese non sbaglia, salendo così a quota 24 gol.

Il break delle nazionali permetterà alle 24 formazioni di prendersi una settimana di pausa.

La championship ritornerà nel weekend del primo di Aprile.

Championship: Chris Wood domina il Brighton: Il Leeds sogna
Championship: Chris Wood domina il Brighton: Il Leeds sogna

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog