Magazine Lavoro

Ciao Valentino...

Da Brunougolini
Ciao Valentino...


Ciao Valentino Parlato. Lo avevo visto pochi giorni fa in un'aula della Facoltà di Economia della Sapienza a Roma dove si ricordava Federico Caffè. Era un lucido giornalista, tra i fondatori del Manifesto. Una persona dolcissima, tenera e sapiente, con uno sguardo incantevole, capace di guardare il futuro e non solo di adagiarsi sul passato. . Mi piace ricordarlo con queste risposte in un'intervista a Repubblica: 


"Perché oggi la sinistra è così debole?


"Perché non si è accorta che tutto attorno a noi è mutato. Il lavoro umano purtroppo è meno importante di una volta, le cose, le macchine, si sono presi un vantaggio sulle persone. I modi di produzione sono cambiati ma non riusciamo ancora ad analizzarli. Soprattutto è in crisi la speranza".


Cosa intende dire?


"Quando avevo vent'anni, nel Dopoguerra, uno come me aveva la speranza concreta di costruirsi un futuro. Mi guardo attorno e vedo una grande stanchezza. Oggi so già che mio nipote di 9 anni avrà la metà delle mie possibilità di allora".

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog