Magazine Salute e Benessere

Come e perché mangiare i semi di papaya

Creato il 15 maggio 2017 da Scienziatodelcibo @scienziatodelci

Come e perché mangiare i semi di papayaChe la papaya sia un frutto dalle innumerevoli proprietà benefiche già tutti lo sanno. Infatti oltre ad essere un frutto tropicale fresco e dolce, esso è utile come antiossidante contro l'invecchiamento, è ottimo per la salute del cuore, è ricco di fibre e favorisce la digestione. Il cosiddetto "frutto degli angeli" non si può consumare solo nella sua polpa, ma se ne possono consumare anche le foglie, come spinaci o bietole ed i semi.

Che i benefici dei semi della papaya siano innumerevoli non molti lo sanno. Eppure essi sono ricchi di acido oleico e palmitico, elementi che sembrano proteggere il corpo dal cancro. Essi sono utili per disintossicare e rafforzare il fegato. I flavonoidi presenti nei semi di papaya, aiutano contro infezioni e parassiti. Questi semi sono anche considerati dei bruciagrassi se assunti con regolarità.

Per procurarsi i semi di papaya: l'unico modo è il frutto fresco

Il modo più rapido per procurarsi i semi di papaya è dalla papaya fresca, con un cucchiaio. Dopo aver utilizzato il frutto per qualche deliziosa ricetta, conservatene i semi, gestendoli in questo modo. Mettete i semi estratti su un canovacci pulito e strofinateli in modo da rimovere dalla loro superficie eventuali residui di polpa. Metteteli in un colino e sciacquateli con acqua corrente. Mettete poi i semi di papaya ad asciugare al sole o in un essiccatore apposito.

I semi di papaya si possono conservare in un contenitore ermetico in freezer. Dove conserveranno le loro proprietà nutrizionali fino a 12 mesi. Di solito si evita di aggiungere i semi a dolci o frullati perché hanno un sapore sgradevole per alcuni e amaro. La papaya se è piccola, avrà semi dal gusto più leggero, mentre se è grande avranno un sapore più intenso.

Come mangiare i semi di papaya

I semi di papaya possono essere assunti interi, ingerendoli, oppure si possono macinare e utilizzare come sostituto del pepe, dato che hanno gusti abbastanza simili. In alternativa, per dare un gusto più gradevole essi si possono mangiare con il miele, che ne potenzia l'azione benefica. I semi di papaya schiacciati con un mortaio e ridotti a polvere, possono essere usati come sostituto del normale pepe e vanno utilizzati comunemente come quest'altra spezia e nelle medesime proporzioni.

I semi tritati si possono usare per condire l'insalata e la carne. In quest'ultimo caso, la papaina contenuta rende la consistenza della carne anche più morbida. Un buon modo è anche fare una buona salsa vinaigrette con tali semi.

Questa salsa si ottiene frullando:

  • 1 cucchiaio di semi di papaya (15g),
  • ¼ di tazza di papaya
  • ¼ di tazza di cipolla rossa
  • ¼ di tazza di coriandolo fresco
  • 1 spicchio d'aglio
  • 5 cucchiai di zenzero
  • 30 ml di aceto di mele
  • Succo di 1 limone
  • 1 cucchiaino di miele
  • 60ml di olio di oliva
  • ½ cucchiaino di sale fino.

La salsa ottenuta (circa 250ml) si può conservare chiusa, fino a una settimana.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog