Magazine Curiosità

Come pulire le scarpe in camoscio

Creato il 25 aprile 2011 da Cescog

COME PULIRE LE SCARPE IN CAMOSCIO

Come possiamo pulire le nostre amate scarpe in camoscio o suede? Per prima cosa procuriamoci una spazzola morbida, evitando accuratamente spazzole d’acciao che possono rovinare la pelle. Esiste in commercio una specifica spazzola realizzata con setole di gomma, in grado di ravvivere la tomaia in camoscio eliminando striature fastidiose. Per recuperare colore e morbidezza, invece, potete applicare la famosa camoscina, disponibile nei colori nero, marrone, grigio, beige e neutro. Nel caso si fossero create macchie utilizzate una normalissima gomma da cancellare, uno spazzolino oppure un fazzoletto di para. Solo nel caso non sparissero le macchie possiamo fare ricorso a smacchiatori (ma fatevi consigliare da un calzolaio di fiducia).

In realtà è possibile procedere anche al lavaggio delle stesse, ma fate attenzione a seguire meticolosamente il seguente procedimento (in ogni caso non ci riteniamo responsabili di danni alle vostre calzature). Preparate una una soluzione, ponendo in una bacinella dell’ acqua tiepida ed un goccio di shampoo per capelli delicati con abbondante ammorbidente. A questo punto passiamo con l’ausilio di una spazzola tutta la superficie della scarpa, risciacquandola in seguito con abbondante acqua corrente. Asciughiamo le scarpe -lontano però da fonti di calore- con il tacco a terra e la punta sollevata, per evitare la formazione di sgradevoli aloni bianchi nella tomaia. Una volta asciutte le scarpe sono pronte per essere ripassate grazie ad un panno imbevuto di latte, in modo da eliminare la secchezza del lavaggio. Aspettate che sparisca l’umidità del latte per tornare a passare la camoscina così da recuperare colore e tonalità naturali.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Commenta

Dossier Paperblog

Magazine