Magazine Curiosità

Creato il primo Wormhole a Napoli: i viaggi interstellari e nel tempo hanno possibilità concreta

Creato il 19 marzo 2017 da Ignorante

Scienza Nuovo

La Novità che non ti aspetti e proprio nella città che meno ti aspetti, ovvero la mia: Napoli.

Un gruppo Internazionale di ricerca, coordinato dal Fisico  Salvatore Capozziello,  presso l’università di Napoli Federico II ha condotto un’esperimento veramente fantascientifico, quello che in pratica stiamo aspettando da anni, noi Ufologi, anzi già lo davamo per cosa scontata.

A Napoli hanno realizzato il primo wormhole in anteprima mondiale, ovvero un cunicolo Spazio-Temporale previsto da Einstein

Ma facciamo un passo indietro:

La Fisica sostiene che in un sistema isolato , l’energia sebbene trasformata o convertita in un’altra forma, conserva sempre la sua  informazione,ovvero la sua quantità totale( LEGGE DI CONSERVAZIONE DELL’ENERGIA)

Da questo punto di vista i Buchi Neri rappresentano un paradosso alla legge descritta prima, in quanto l’energia ingoiata dai buchi , scompare , non viene piu’ restituita

Fu allora Einstein a ipotizzare che lo spazio-tempo sia bucato da cunicoli che collegano  posti remoti dell’universo, universi paralleli o addirittura periodi temporali (passato, futuro con Presente) per cui non possiamo osservare l’energia ingoiata dai Buchi, perchè si materializzerebbe in  una parte lontanissima dell’universo o addirittura in un altro universo.

Creato il primo Wormhole a Napoli: i viaggi interstellari e nel tempo hanno possibilità concreta

esempio casareccio di wormhole

" data-orig-size="487,650" sizes="(max-width: 395px) 100vw, 395px" aperture="aperture" />

Sarebbe con questi cunicoli possibile far” fesso” il principio di Relatività di Einstein: stabilisce che non si può viaggiare più veloci della luce, fatto  che renderebbe impossibile qualsiasi contatto con altre civiltà extraterrestre, proprio per l’immensa distanza spazio-tempo che ci separa. Un principio caro agli scettici che grazie a questo sostengono di conseguenza che  gli UFO non esistono!

Produrre i Wormohole significa sconfiggere questa speculazione e dare maggiore certezza agli UFO

In quanto come detto sopra , i  Wormhole sono  delle vere e proprie scorciatoie per arrivare in poco tempo in punti lontanissimi dell’Universo o addirittura fare viaggi nel tempo…

Sto’ fantasticando un lontano futuro, troppo lontano , per adesso a Napoli hanno creato un piccolissimo prototipo wormhole in laboratorio. E’ stato ottenuto collegando due foglietti di Grafene, con legami molecolari e un nanotubo.

La struttura ottenuta e’ fatta in modo che  al suo interno non entra e fuoriesce  nulla, ma quando si introducono dei difetti vengono generate correnti in entrata e in uscita.

E’ interessante cio’ che dice il fisico  Capozziello:
“Spostandoci su dimensioni cosmiche, potremmo considerare un osservatore che con la sua navetta si avvicina a un wormhole come un elemento capace di perturbare la struttura: in questo caso , sarebbe possibile passare da una parte all’altra del cunicolo spaziotemporale, così come trasmettere segnali da una parte all’altra”.

Il prossimo passo per il gruppo coordinato da Capozziello sara’ quello di ottenere  un wormhole riproducibile su scala industriale.

In attesa che questo esperimento sia pubblicato su riviste Scientifiche per ottenere maggiori informazioni , non ci resta che sognare con i  dovuti scongiuri (scherzo) nei confronti dei debunker gufi

AUGURI A TUTTI I PAPA’ , MA SOPRATTUTTO AL MIO


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog