Magazine Cucina

Crema pasticcera

Da Juno82
Crema pasticcera
La crema pasticcera è la regina delle creme italiane, la più conosciuta, la più importante. Senza di lei non esisterebbero un'infinità di prelibatissimi dolci, di quelli da leccarsi le dita! Mi sono accorta solo ora che nel blog, non ho mai inserito le ricette basilari della pasticceria italiana, e non solo, perciò voglio rimediare. Partendo proprio da una delle creme più buone e versatili della nostra amata tradizione.
Sono certa che molti di voi avranno nel cassetto la loro personalissima versione, completa di trucchetti e varianti, per la preparazione di un'ottima crema pasticcera. Con questa ricetta mi rivolgo a chi invece desidera realizzarla per la prima volta, a chi non ha mai provato per paura che fosse troppo complessa. La crema pasticcera è utilissima per la preparazione di svariati dolci, perfetta come farcitura, e  ottima persino gustata in tutta la sua semplicità, magari aromatizzata o con l'aggiunta di qualche croccante ingrediente.
Crema pasticcera
Dal momento che ne esistono innumerevoli varianti, quella che vi propongo di seguito è la mia ricetta base preferita, adatta alla maggior parte dei dolci ed è davvero molto semplice da realizzare. Nel libro "Dolci. Manuale pratico di pasticceria" di Giovanni Pina" la ricetta delle crema pasticcera viene arricchita da panna fresca, una variante tutta da provare. Solitamente mi piace aromatizzarla con la classica vaniglia, mentre alcuni optano per la scorza di limone grattugiata finemente o un mix di entrambe. A voi la scelta, anche in base alla preparazione per cui intendete poi utilizzarla o agli ingredienti che avete a disposizione. Fate in modo comunque di avere almeno uno dei due ingredienti a portata di mano. Un'altra piccola variante che potete effettuare, soprattutto in caso di intolleranza al glutine, è sostituire la farina 00 con maizena. 
Crema pasticcera
Vi svelo poi il mio piccolo trucco per realizzarla velocemente senza formare grumi. Importantissimo per prima cosa versare sempre il latte caldo sul composto di uova e zucchero e mai viceversa! In questo modo eviterete la formazione di grumi. Per rendere la preparazione più comoda e veloce io solitamente lavoro direttamente le uova e lo zucchero (e la farina) direttamente in un pentolino. In questo modo posso aggiungere il latte caldo e riportare il tutto sul fuoco senza effettuare travasi.E voi, avete qualche trucchetto speciale?
Crema pasticcera
Ingredienti4 tuorli
100 g di zucchero semolato
30 g di farina 00
500 ml di latte 
1 bacca di vaniglia o scorza di limone grattugiata
PreparazionePer prima cosa incidete a metà la bacca di vaniglia e prelevatene i semini. Uniteli al latte e fai sobbollire. In alternativa potete utilizzare scorza di limone bio grattugiata finemente o un mix di entrambe. Per rendere il gusto della crema pasticcera ancora più intenso potete far bollire anche la bacca di vaniglia aperta, eliminandola prima che il latte arrivi ad ebollizione. 
Nel frattempo in una ciotola (o in un altro pentolino), lavorate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto ben omogeneo, senza montarlo. Unite anche la farina, mescolando bene per evitare la formazione di grumi. 
Versa a questo punto il latte a filo, lavorando il composto costantemente con una frusta. Riporta quindi sul fuoco, a fiamma piuttosto vivace e, continuando costantemente a mescolare, fai cuocere per circa 3 minuti. La crema dovrà sobbollire leggermente, inizierà ad addensarsi e ad assumere un aspetto leggermente lucido. Non fate cuocere troppo a lungo altrimenti otterrete una sorta di budino. Con il raffreddamento la crema pasticcera tende comunque a raggiungere la giusta consistenza.
Versatela ancora calda in una teglia e coprite subito con pellicola trasparente per alimenti, facendola aderire bene alla superficie. Lasciate quindi raffreddare completamente, prima di conservarla in frigorifero (per un massimo di 24 ore).

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines