Magazine Economia

I più grandi paesi produttori di piombo nel mondo

Da Metallirari @metallirari

Non c'è soltanto la Cina, primo e incontrastato produttore mondiale, a rifornire il mondo di piombo. Anche altri paesi hanno prodotto notevoli quantità di metallo.

I più grandi paesi produttori di piombo nel mondo

Durante quasi tutto il 2016 i prezzi del piombo non si sono comportati molto bene.

Ma a partire dallo scorso dicembre, le cose sono cambiate e, secondo alcuni osservatori, le prospettive a lungo termine del mercato sono diventate brillanti. Un cambio di marcia causato dalla carenza di piombo in Cina a seguito della chiusura di alcune miniere. Inoltre, anche in Australia alcuni impianti minerari sono stati chiusi, limitando ulteriormente l'offerta.

In questo contesto, quali sono i massimi produttori di piombo nel mondo?

Nel 2016, come da copione, la Cina ha prodotto la maggior parte di metallo, accompagnata però anche da un certo numero di altri paesi con quantità significative. Ecco il quadro completo in base ai dati 2016 dello US Geological Survey ( USGS).

1 CINA (produzione mineraria: 2,4 milioni di tonnellate). Leggero aumento della produzione cinese rispetto all'anno precedente, nonostante la chiusura di alcune miniere. Per il 2017 sono attese ulteriori chiusure, a causa dei gravi problemi di inquinamento del paese. 2 AUSTRALIA (produzione mineraria: 500.000 tonnellate). La produzione del secondo produttore del mondo impallidisce in confronto alla Cina. Anche l' Australia ha chiuso alcune miniere di piombo e zinco. 3 STATI UNITI (produzione mineraria: 335.000 tonnellate). Discesa produttiva rispetto alle 367.000 tonnellate prodotte nel 2015. 4 PERÙ (produzione mineraria: 310.000 tonnellate). Anche il Perù ha visto scendere la produzione di piombo rispetto all'anno precedente. 5 MESSICO (produzione mineraria: 250.000 tonnellate). Leggero calo produttivo per il Messico, dove opera la Excellon Resources che gestisce la miniera di La Platosa. 6 RUSSIA (produzione mineraria: 225.000 tonnellate). Nonostante la scarsità di informazioni pubbliche sulla produzione del paese, si sa che quest'ultima è rimasta invariata rispetto al 2015. 7 INDIA (produzione mineraria: 135.000 tonnellate). Anche le informazioni sul piombo di questo paese sono abbastanza limitate, ma sappiamo che la produzione del 2016 è diminuita leggermente rispetto all'anno precedente.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog