Magazine Marketing e Pubblicità

I social media sono davvero importanti per gli eventi? Risposte, trend e consigli

Creato il 31 luglio 2012 da Marketing_passion

  

I social media sono davvero importanti per gli eventi? Risposte, trend e consigli nel report di Amiando I social network utilizzati dagli organizzatori di eventi

 

Quanto sono importanti i social media per gli organizzatori di eventi? Quali social network vengono utilizzati maggiormente e con quali obiettivi? Come si possono sfruttare al meglio le potenzialità che i social offrono in termini di marketing e comunicazione degli eventi? A queste e altre domande risponde la ricerca annuale Social Media & Events Report 2012 condotta da Amiando, società di servizi e tecnologie web per gli eventi, su un campione di circa mille organizzatori di eventi a livello internazionale.
In generale, si nota innanzitutto che gli organizzatori hanno ormai assimilato l’uso dei social network come parte integrante della realizzazione di un evento comprendendone l’utilità: il 35% arriva a considerarli molto importanti come strumento di marketing a supporto della buona riuscita degli eventi. Non solo: parlando di strategie future, la volontà più diffusa è quella di rafforzare l’attività sui social media, con il 78% degli intervistati che prevede di incrementarla e soltanto l'1% che progetta di diminuirla.
Facebook rimane il canale più utilizzato, dall'84% dei rispondenti, seguito da Twitter (61%), YouTube (42%) e LinkedIn (41%), ma cresce l’interesse anche per Google+, che è già utilizzato dal 36% degli intervistati pur essendo un social network relativamente nuovo e meno conosciuto degli altri.
Andando ad analizzare gli obiettivi per cui vengono utilizzati i social network, si scopre che sono principalmente finalizzati ad accrescere la notorietà dei singoli eventi (70%), del brand nel suo complesso (70%), o a fidelizzare i clienti/partecipanti rafforzando la relazione con loro (65%). I social sono però utilizzati da quasi la metà degli organizzatori anche come comodo canale di comunicazione e informazione aggiuntivo, o perfino alternativo, a quelli tradizionali come le email.
Il riscontro dall’attività sui social è generalmente positivo, con un 68% di intervistati che riferisce di aver registrato miglioramenti nel raggiungimento degli obiettivi, e gli insuccessi sono attribuiti per lo più a una mancata organizzazione dell'attività da parte dell’agenzia. Oltre il 50% ha indicato infatti come causa principale dell’insuccesso la mancanza di tempo da dedicare all’attività sui social, seguita dall'insufficienza di personale dedicato e qualificato e da carenza di strumenti per misurarne l'efficacia.
La ricerca passa poi in rassegna i principali social network, specificandone le caratteristiche e le potenzialità di interesse per gli organizzatori di eventi, fornendo così consigli pratici su come utilizzarli con maggiore efficacia prima, durante e dopo la realizzazione dell’evento.
Per esempio, lo staff di Amiando suggerisce di stimolare la discussione prima di un evento sulla pagina dedicata di Facebook mettendo in palio premi per gli utenti più attivi, oppure di usare Twitter per divulgare e condividere i materiali diffusi durante l’evento (relazioni, foto, video), senza dimenticare di caricare l’evento su TweetMyEvents, la piattaforma che il social mette a disposizione per condividere gli eventi.
Per quanto riguarda Pinterest, Amiando raccomanda invece di creare tante bacheche a seconda dei vari momenti congressuali e sociali che compongono l'evento, in modo tale che i partecipanti siano facilitati e invogliati e postare più immagini. Se si crea un canale su YouTube dove caricare video e mandare in diretta immagini dell’evento, è opportuno attribuire con precisione i relativi tag, affinché i video possano essere trovati facilmente da chi è interessato all’argomento.
Il Social Media & Events Report 2012 è scaricabile dal sito di Amiando lasciando i propri dati personali.  fonte: http://www.eventreport.it/stories/mercato/78837_i_social_media_sono_davvero_importanti_per_gli_eventi_risposte_trend_e_consigli_nel_report_di_amiando/ 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Commenta