Magazine Cultura

I vostri bambini, di Charles Manson

Creato il 29 settembre 2012 da Tizianogb
I vostri bambini, di Charles Manson I vostri bambini, Ed. Stampa alternativa, è uno dei libri meno costosi che mi sia mai capitato di comprare (1 euro), e a parte il fatto di essere più un bigino, che un libro vero e proprio, ha il pregio tutto moderno di farsi leggere in meno di dieci minuti: il tempo di una sigaretta, una seduta di relax anale sul cesso di casa propria, oppure di entrambe in contemporanea. Insomma, I vostri bambini è una di quelle letture che vi assorbono in pieno senza che nemmeno ve ne accorgiate: non avrete neppure il tempo di iniziarla che già sarete arrivati alla fine, con il rammarico di non avere altra roba del suo autore da poter leggere.
Perchè Charles Manson fondamentalmente non è uno scrittore come gli altri... anzi, a guardare bene non può essere neppure considerato uno scrittore, dato che tutti i libri che sono usciti con il suo nome in copertina non sono stati scritti da lui. Neppure questo, in un certo senso, lo ha scritto lui...
Considerato il serial killer per eccellenza (anche se pure in questo caso non è stato lui ad uccidere materialmente le sue vittime, un po' come i libri che non ha scritto) Charles Manson è anche uno che con le parole ci sa dannatamente fare, uno dei più grandi oratori del nostro secolo, oltre che un folle psicopatico.
E " I vostri bambini" è il resoconto trascritto della deposizione in sua difesa che Manson ha svolto all'epoca del processo per gli assassini "Tate/La Bianca", nella corte del tribunale di Los Angeles, 1970.
I vostri bambini, di Charles MansonI giudici, che sapevano bene quanto Manson fosse un oratore intelligente e pieno di fascino, nonostante o forse per via dell'aura malefica e diabolica che circondava la sua figura, non hanno permesso che la giuria fosse presente in aula, al momento di suddette dichiarazioni; il che la dice lunga su quanto avessero il timore che Manson riuscisse in qualche modo ad affascinare la giuria con la sua oratoria filosofica. Dico questo perchè leggendo questo lungo, a tratti confuso, in parte delirante sfogo auto-difensivo, si capisce chiaramente quanto Manson, nonostante la sua scarsa istruzione, fosse un autentico predicatore, un filosofo degno dei suoi tempi; e si capisce anche perchè gli adepti della sua famiglia lo considerassero una sorta di Gesù Cristo... credetemi quando vi dico che non lo facevano solo per via della sua barba. Insomma, nonostante Manson stia scontando (giustamente) l'ergastolo per le sue gravi e confermate colpe negli omicidi Tate/La Bianca, leggendo i vostri bambini si ha come l'impressione che tra i tanti volti di quest'uomo, oltre a quello di assassino, psicopatico e reincarnazione di Satana, vi siano anche quelli di filosofo, guru e reincarnazione di Gesù Cristo. Chi fosse interessato all'acquisto di questo libricino, può trovarlo tranquillamente in rete, in qualsiasi negozio di vendita on-line.  Qui di seguito trovate un estratto significativo di "I vostri bambini", mentre più sotto, invece, la prima parte di una docufiction prodotta da history channel, completamente in italiano, sui fatti tragici che resero famosa la figura di Charles Manson.
Opere tutelate con www.patamu.com
Voi mangiate carne con i vostri denti e uccidete cose che sono migliori di voi, e con lo stesso ordine d'idee dite quanto sono cattivi e assassini i vostri bambini. Voi avete reso i vostri bambini quello che sono. Io sono solo un riflesso di ognuno di voi. Io non ho mai imparato niente di sbagliato. 
Nel penitenziario non ho mai trovato un uomo cattivo: ogni uomo mi ha sempre mostrato il suo lato migliore, erano le circostanze che lo avevano portato  dov'era. Egli non sarebbe stato lì, è un essere umano buono, proprio come il poliziotto che lo ha arrestato. Non ho niente contro nessuno di voi. Non posso giudicare nessuno di voi. Ma penso che sia il momento buono perchè tutti voi cominciate a guardarvi, e giudichiate le bugie nelle quali vivete... Voi riflettete su di me quello che siete all'interno di voi stessi... La prigione è nella vostra mente. Non vedete che io sono libero? (Carles Manson, 1970)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Commenta