Magazine Arte

Il Giro visto dagli angeli custodi

Creato il 19 maggio 2017 da Ambrogio Ponzi @lucecolore

In 34 immagini ed un breve testo Roberta Taccagni ci racconta il passaggio della 13 tappa del Giro d'Italia a Fidenza il 19 maggio 2017 dal suo particolare osservatorio. 
Il Giro visto dagli angeli custodi In occasione del passaggio della 13° tappa Reggio Emilia-Tortona del “100° Giro d’Italia 2017” nel nostro territorio il Prefetto di Parma ha richiesto la collaborazione del Comitato di Protezione Civile Parma per poter garantire il servizio di sicurezza stradale durante il passaggio dei corridori sulle strade della nostra provincia. Il Comitato perlo svolgimento dell’evento ha attivato circa 150 Volontari dislocati su tutte le postazioni, negli incroci e nelle immissioni di stradine sulla Via Emilia. I nostri Volontari svolgono un compito ingrato, in queste occasioni vengono a volte anche insultati dagli automobilisti che vorrebbero forzare i blocchi stradali. Si creano situazioni di disagio; le viabilità delle città e le strade di comunicazione vengono chiuse per varie ore e i cittadini (giustamente) si innervosiscono. Purtroppo a farne le spese sono i Volontari che subiscono le reazioni negative dei passanti, i quali non capiscono che (i volontari) stanno facendo solo il loro compito ed essendo volontari (non remunerati) lo fanno solo per aiutare le amministrazioni comunali che (ancora una volta) non hanno le forze sufficienti per garantire il servizio. Come da manuale anche questa volta ci sono state scene da “delirio”: liti inverosimili, oltraggi, chi voleva denunciare i volontari e i vigili, , chi adduceva che doveva andare in aeroporto, di ogni…. Questo tipo di servizio permette ai corridori di gareggiare in condizioni di sicurezza ma è anche una tutela per anche i cittadini e gli automobilisti che in quelle ore sono in movimento. Un plauso a queste donne e uomini che gratuitamente donano il loro tempo con impegno per la comunità e il prossimo. L’inizio servizio (ore 11,30 a iniziare da Parma e ore 12 su Fidenza) è stato anche “battezzato” dalla pioggia, doppi ringraziamenti. A Fidenza si è provveduto alla chiusura alle 13,15 in concomitanza con l’arrivo della carovana pubblicitaria e le strade sono state liberate alle 15 dopo il passaggio del “fine gara”. Nonostante le proteste erano presenti numerose persone, Fidenza ha risposto positivamente. Sul territorio di Fidenza hanno risposto in forze le Associazioni locali:
Prociv Arci Fidenza (Gino Bandini), ARI (Radioamatori Fidenza), GVPC Fidenza (Roberto Guidotti), NCS Fidenza (Cinofili, Matteo Baistrocchi), NVPCC (Carabinieri in congedo Prot. Civ. Fidenza), FederGev (Guardie Ecologiche Fidenza, Maurizio Mongardi). In appoggio sono intervenuti: Prociv Arci Favalesi (Salsomaggiore T.), Vo.Po. (Zibello), Ro.Po. (Roccabianca) GCPC S.Secondo (gruppo comunale di Prot. Civ.) I volontari sono stati di supporto alla Protezione Civile delle Terre Verdiane (Dott. Geo. Cristiano Ceccato), Polizia Municipale, Personale Comunale.
Testo e foto di Roberta Taccagni P.S. Le foto sono state quasi tutte sulla via Emilia alla rotonda dell’ex ospedale.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines