Magazine Arte

Isidoro di Siviglia, De pictura antiqua (2)

Creato il 31 ottobre 2011 da Lucamaggio
Isidoro di Siviglia, De pictura antiqua (2)

Villa di Livia "ad gallinas albas" presso Prima Porta, I sec. a.C., Museo Nazionale Romano, Roma

Il dipinto è un’immagine che riproduce l’aspetto di una realtà e che, quando la si guarda, riporta alla memoria quella realtà stessa. Il dipinto è stato chiamato pictura quasi a dire fictura: si tratta, infatti, di un’immagine ficta, ossia falsa, non reale. Da qui che si parli anche di fucata, che significa, propriamente, cose contraffatte, in quanto realizzate con colori ficti, cioè falsi, che non hanno in sé nulla di autentico. (…)

L’arte del dipingere nacque quando un egiziano tracciò per la prima volta il perimetro di un’ombra umana. Solo in un secondo momento si utilizzarono i colori, prima uno, poi vari, e la pittura, lentamente, assunse caratteristiche specifiche, scoprendo il chiaroscuro e la policromia. Seguendo lo sviluppo di questa tecnica, anche oggi i pittori disegnano dapprima le ombre ed i contorni delle future immagini che riempiono più tardi con i colori.

Isidoro di Siviglia (Cartagena, 560 ca. – Siviglia, 636), De pictura, dalle Etymologiae XIX, XVI, 1-2 (a cura di Angelo Valastro Canale, Torino, 2006)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Commenta

Magazines