Magazine Cultura

L’altro Sanremo 2014: “Nessuno ha mosso un dito” – una poesia operaia di Ferruccio Brugnaro.

Creato il 18 febbraio 2014 da Rosebudgiornalismo @RosebudGiornali

 sanremo2014Nessuno ha mosso un dito (1993)

di  Ferruccio Brugnaro (1)

Ci hanno spinto fuori
dalle fabbriche
a centinaia di migliaia
questi anni.
Ci siamo sentiti
addosso
il deserto
in qualche
momento.
Nessuno
ha mosso
un dito.
La pensione ora
è troppo alta
bisogna tagliarla.
La pensione
è uno scandalo
bisogna
eliminarla.
Ma chi sono
i terroristi?
Tutto è molto chiaro
concreto.
Non ci sono più
nascondigli.
Non c’è più
losco teorema che tenga.

Nota: un grazie all’autore caso mai passasse di qui.

———-

1) Ferruccio Brugnaro (Venezia, 1936) è un poeta italiano. Dall’inizio degli anni ’50 Ferruccio Brugnaro è operaio a Porto Marghera, entrando a far parte del Consiglio di Fabbrica Montefibre-Montedison e diventando uno dei protagonisti delle lotte per i diritti dei lavoratori. La sua attività di scrittore inizia nel 1965, quando distribuisce ciclostilati di poesia, racconti e pensieri presso i quartieri e le scuole frequentati dai lavoratori in lotta. Parte del suo impegno civile è archiviato presso il Centro di Documentazione di Storia Locale di Marghera.

È un poeta appartenente alla Beat Generation.

Negli anni settanta escono i primi volumi: “Vogliono cacciarci sotto”, 1975; “Dobbiamo volere”, 1976; “Il silenzio non regge”, 1978. Nel 1980 lavora a Milano producendo i quaderni di scrittura operaia “abiti-lavoro”. Nel 1984 pubblica l’opera prima “Poesie”.

Una sua poesia divenne famosa nell’ottobre del 1990 quando compare su oltre cinquecento manifesti in segno di protesta contro la guerra a Venezia e Mestre. Nel 1993 torna a pubblicare un libro, dal titolo: “Le stelle chiare di queste notti”.

A partire dalla seconda metà degli anni novanta le sue pubblicazioni vengono tradotte in molte lingue, nel 1996 in spagnolo da Carlos Vitale sulla rivista Viceversa, a Barcellona, nel 1997 in inglese da Kevin Bongiorni e Reinhold Grimm, che inseriscono 11 sue poesie nella rivista dell’Università del Nord Carolina. Nel 1998 esce una sua antologia negli Stati Uniti, “Fist of Sun”, tradotta da Jack Hirschman. Troverà spazio anche in Francia grazie all’amico Jean-Luc Lamouille che traduce le sue opere nell’antologia “Le Printemps murit lentament”. Nel 2004 in Spagna esce il libro “No puedo callarte estos dìas”, mentre nel 2005 esce a Berkeley Portrait of a Woman, tradotto sempre da Jack Hirschman.

Alcune sue poesie sono presenti nei murales di Orgosolo.

  • Poesie, Cooperativa Punti di Mutamento, 1984;
  • Le stelle    chiare queste notti,    Campanotto Editore, 1993;
  • Le stelle    chiare di queste notti, Campanotto Editore, 1993;
  • Fist of Sun, Curbstone, 1998;
  • Le Printemps    mûrit lentement,    Èditinter, 2002;
  • Ritratto di    donna, Campanotto, 2002;
  • No puedo    callarte estos dìas,    Emboscal, 2004;
  • Portrait of a woman, Berkeley, 2005; tradotto
  • Verranno i    giorni, Campanotto, 2007;
  • Ils veulent nous enterrer!, Èditinter 2008;
  • La mia poesia    nasce come rivolta,    Bohumil, 2008.

Featured image, i due operai che hanno minacciato di buttarsi dal balcone sanremese.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Sanremo si, Sanremo no.

    Sanremo

    foto Societa.panorama.it Premetto che io faccio parte di quella schiera di persone che amano il Festival di Sanremo. So che adesso mi arriveranno messaggi di... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, PALCOSCENICO, TEATRO ED OPERA
  • Sanremo tra i libri

    Sanremo libri

    Il post "annuale" di Letteratitudine dedicato al Festival di Sanremo Che piaccia o no, il Festival di Sanremo ha scandito il nostro tempo… a partire dal lontan... Leggere il seguito

    Da  Letteratitudine
    CULTURA, LIBRI
  • Perchè Sanremo è Sanremo… la disperazione spettacolarizzata!

    Perchè Sanremo Sanremo… disperazione spettacolarizzata!

    Ieri, 18 febbraio la prima puntata del Festival di Sanremo è iniziata con qualche intoppo, oggi già si leggono impressioni e critiche ma è troppo presto per... Leggere il seguito

    Da  Musicstarsblog
    CULTURA, MUSICA
  • Sanremo renziano 2014: serata 1

    Sanremo renziano 2014: serata

    Condividi Buongiorno amici di Pensieri Cannibali, mi presento anche se qualcuno di voi probabilmente mi conosce già: ah bischeri, sono Matteo Renzi! It’s... Leggere il seguito

    Da  Cannibal Kid
    CULTURA
  • Sanremo: gli ospiti sardi

    Sanremo: ospiti sardi

    Boicottiamo si, no? Insomma, per boicottare una cosa bisogna prima sapere di cosa si tratta. Ho sempre detto che guardo il Festival perchè mi piacciono le... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, PALCOSCENICO, TEATRO ED OPERA
  • Chi vincerà Sanremo?

    vincerà Sanremo?

    Miei cari, come ogni anno, anche se di sfuggita, vi faccio la mia previsione su chi vincerà il Festival di Sanscemo. Avrei voluto farvi anche la cover a cappell... Leggere il seguito

    Da  Rory
    CULTURA, MUSICA
  • Perché Sanremo è Sanremo

    Perché Sanremo

    Di solito ho sempre seguìto Sanremo. Quest’anno no. Eppure, un tweet di SpinozaLive mi ha rimessa in carreggiata: “La compilation di questo Sanremo sarà... Leggere il seguito

    Da  Salone Del Lutto
    CULTURA, CURIOSITÀ