Magazine Cultura

La Crisi secondo Albert Einstein!

Creato il 30 marzo 2011 da Gugolmen
Nuovo appuntamento con la nostra Rubrica Spirituale! ;)
Oggi Vi lascio un bellissimo pensiero
(che forse qualcuno avrà già letto) sulla Crisi!
Questo brano è di Albert Einstein
scritto in riferimento alla crisi del 1929.
Lo scritto è tratto dal suo libro
"Il mondo come lo vedo io" del 1934!
Buona riflessione!
GugolMen
La Crisi secondo Albert Einstein!
"Non pretendiamo che le cose cambino,
se continuiamo a fare le stesse cose.
La crisi può essere una grande benedizione
per le persone e le nazioni,
perché la crisi porta progressi.
La creatività nasce dall'angoscia
come il giorno nasce dalla notte oscura.
E' nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie.
Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato.
Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e disagi, inibisce il proprio talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni.
La vera crisi è l'incompetenza.
Il più grande inconveniente
delle persone e delle nazioni
è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie di uscita ai propri problemi.
Senza crisi non ci sono sfide,
senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.
Senza crisi non c'è merito.
E' nella crisi che emerge il meglio di ognuno,
perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze.
Parlare di crisi significa incrementarla,
e tacere nella crisi è esaltare il conformismo.
Invece, lavoriamo duro.
Finiamola una volta per tutte con l'unica crisi pericolosa,
che è la tragedia di non voler lottare per superarla."
Albert Einstein

Condividi


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Commenta

Da Mirko Pietragalla
Inviato il 14 ottobre a 16:42

parole sante! senza sforzo non c'e' vita ! Ma molti, come diceva anche leonardo sono solo transito di cibo e di ster...e quando prendono un libro in mano "viene da pensare che si chiedano se sia cosa mangitiva" ! Grande Albert !