Magazine Cinema

La mummia di Alex Kurtzman: la recensione

Creato il 19 giugno 2017 da Ussy77 @xunpugnodifilm

La mummia di Alex Kurtzman: la recensioneChe il Dark Universe abbia inizio…o forse no?

Azione e avventura fanno esordire il progetto Dark Universe, difatti La mummia è il primo tassello di una saga incentrata sui mostri più iconici del cinema e sul male. Un universo cinematografico che vuole emulare quelli della Marvel e della DC, caratterizzando le disavventure dei protagonisti con venature horror che non spaventano più nessuno.

Nick è un militare di missione in Iraq che, nelle sue perlustrazioni, cerca tesori nascosti da trafugare e vendere al mercato nero. Interessato a un manufatto in un cimitero vecchio di cinquemila anni, Nick si ritrova, con l’amico sergente Vail, a combattere contro i ribelli islamici. Un piccolo raid aereo li spazza via, ma apre anche una voragine nella terra, dove è nascosto un sarcofago estremamente importante. Sul luogo del ritrovamento giunge Jenny, che s’impossessa dell’antichità per portarla a Londra. Ma l’aereo di trasporto precipita.

Diretto da Alex Kurtzman, La mummia è un remake che apre una nuova fase cinematografica, della quale sarebbe più interessante parlare rispetto al film con protagonista Tom Cruise. Infatti ci si accorge di essere di fronte a un intrattenimento senza troppe pretese, un’avventura con qualche pecca (manca l’aspetto prettamente gotico dell’originale), che scivola su qualche stereotipo e che vede il protagonista (un Tom Cruise ammiccante e sottilmente umoristico) districarsi tra le trappole che una maledizione millenaria gli para davanti. Ne La mummia ci si diverte a tratti e si cominciano a conoscere i personaggi che faranno da filo conduttore nell’universo oscuro della Universal. Lo spettatore entra in contatto con il dott. Jekyll, Jenny e la Prodigium, una società intenta a combattere il male che vuole fare breccia nel mondo degli esseri umani.

Caratterizzato da un protagonista pronto a un’espiazione per mostrarsi (in fondo) una brava persona, La mummia sciorina zombie e possessioni, vecchi dei e una minaccia da cui è impossibile scappare. Un film che saprà coinvolgere il giovane pubblico, interessato a una tipologia di cinema che, nonostante si prodighi nel disseminare la pellicola di esseri spaventosi, non ha l’intenzione di terrorizzare. Difatti si ha a che fare con un prodotto principalmente per ragazzi, che sanno gestire la “paura” se debitamente contaminata da un coinvolgente tasso d’azione.

La mummia riesce nel suo semplice compito e apre le porte a un progetto che può spaziare con libertà, pescando a piene mani dal cinema del passato e dalla letteratura di genere. Il divertimento inizia ora e solo il tempo potrà dirci se la saga esibirà un’evoluzione di spessore oppure se si dimostrerà una superficiale sequela di film da botteghino piatti e inconsistenti.

Uscita al cinema: 8 giugno 2017

Voto: **1/2

Annunci

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog