Magazine Curiosità

La vita su Marte: sempre più difficile…

Da Extremamente @extremamentex

Vivere su Marte? Forse meglio di no. Creare delle colonie umane e abitare in futuro quassù- una delle ipotesi al momento più gettonata dalla comunità scientifica internazionale- potrebbe non essere una scelta salutare. La superficie del Pianeta Rosso, infatti, conterrebbe un cocktail di sostanze chimiche particolarmente dannose che si sono addirittura rivelate letali- almeno per i batteri.

UN TIPICO PANORAMA MARZIANO

UN TIPICO PANORAMA MARZIANO

Che il suolo marziano fosse ricco di perclorati (dei potenti ossidanti) era già cosa nota: le prime sonde inviate dalla NASA ne avevano trovato tracce abbondanti, fino all’1 per cento. Gli scienziati, da anni, si stanno interrogando su quale impatto potrebbe avere sulla salute degli astronauti una così elevata concentrazione di elementi tossici, presenti anche nella sottilissima polvere. Ora uno studio effettuato dall’ Università di Edimburgo e pubblicato dalla rivista Scientific Reports  ha dato una risposta. E non è confortante.

I ricercatori hanno infatti preso in esame un batterio molto comune, il Bacillus subtilis,  lo hanno messo in un terreno simile a quello marziano, con la medesima percentuale di perclorato di magnesio, e lo hanno irradiato con la stessa quantità di raggi Ultra Violetti riscontrabili sul Pianeta Rosso: a queste condizioni, il batterio è morto rapidamente, nel giro di pochi minuti. Quando poi hanno aggiunto altre due sostanze chimiche presenti su Marte- l’ossido di ferro e il perossido di idrogeno- hanno ottenuto un mix battericida dieci/undici volte più letale. Praticamente, il campione di suolo è risultato sterilizzato.

Ovviamente, il risultato conferma i timori della NASA, perché l’interazione tra sostanze chimiche e raggi UV inciderebbe pesantemente anche sull’attività delle cellule umane: un serio problema da tenere in considerazione, in vista di imminenti missioni umane su Marte. Ma non solo: la scoperta sembra anche ridurre al minimo- se non eliminare del tutto- la possibilità che la vita possa essersi formata e sviluppata sul Pianeta Rosso. Ma l’astrobiologa Jennifer Wadsworth lascia aperta una speranza.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog