Magazine Mondo LGBTQ

Luca era gay, ora è sposato con lei: ecco la sua vera storia. L'identità perduta: la profonda confusione di Luca Di Tolve tra Omosessualità e Identità di Genere.

Da Lametamorfosiftm

Luca era gay, ora è sposato con lei: ecco la sua vera storia. L'identità perduta: la profonda confusione di Luca Di Tolve tra Omosessualità e Identità di Genere.

Luca Di Tolve nel giorno del matrimonio con Teresa, il 22 agosto 2008.

«Finalmente ho ritrovato il bandolo della matassa della mia vita. E se sei contento di una cosa la dici a tutti». Così Luca Di Tolve, 39 anni, spiega al settimanale Oggi, in edicola da mercoledì perché ha scritto un libro sulla sua vicenda, resa celebre dalla canzone di Povia al Festival di Sanremo del 2009, Luca era gay.
A Oggi Di Tolve racconta la fine del rapporto tra i suoi genitori, la sua infanzia in una sorta di gineceo, l’attrazione per i compagni «machi » e sportivi, le considerazioni degli psicologi secondo i quali la sua omosessualità era solo da assecondare. «Sono entrato nel giro gay e mi sono buttato a capofitto nella movida colorata, spesso sfrenata, dei locali notturni», racconta a Oggi.
E nell’intervista Di Tolve rivela anche i motivi della svolta: «L’Aids è stato un momento di svolta. Faccia a faccia con la morte, ho fatto dei bilanci e mi sono accorto che affogare la vita nel sesso, nelle feste, nei rapporti occasionali non era la via per la mia realizzazione. Per anni ho cercato il Principe Azzurro, ma passando di letto in letto, ho preso atto che né io né gli altri attorno a me eravamo in grado di costruire relazioni autentiche e stabili… Ho cercato altrove, e ho trovato aiuto nella psicologia, grazie alla teoria riparativa di Joseph Nicolosi. E poi in Dio, grazie all’approfondimento della conoscenza della Madonna dopo che a Medjugorje ho vissuto un’esperienza che non esito a definire straordinaria».
Aggiunge Di Tolve: «Mi sono riappropriato della mia identità di genere fino a nutrire attrazione fisica solo per le donne; e quando ho visto Teresa è stato colpo di fulmine. Ci siamo sposati il 22 agosto 2008 dopo due anni di fidanzamento».
Fonte: http://www.oggi.it/focus/10-2011/luca-era-gay-ora-sposato-lei-ecco-sua-vera-storia-3062761786.shtml
Tra le tante interviste fatte a Luca Di Tolve, il link che vi ho messo qui sotto è quello di un'intervista in particolare (dibattito annesso) che mi ha fatto più specie:
Gloria.tv: Vita Che Rinasce Omosessualità "L'identità Perduta"
Non amo molto giudicare, a maggior ragione se dall'altra parte c'è una persona che è anche malata; però mi piacerebbe poter dire a Luca Di Tolve che prima di parlare di Identità di Genere (affermando appunto di essersi riappropriato della stessa), mischiando il tutto in uno shaker (appunto Omosessualità e Identità di Genere) dovrebbe documentarsi meglio!
Glielo dico con molta umiltà ma anche con una conoscenza in merito piuttosto ricca, dato che si parla di una realtà che mi tocca da molto vicino!
Poi vorrei dire a Luca che prima di mettere in croce qualcosa e/o qualcuno (in questo caso la realtà omosessuale), beh, forse sarebbe più opportuno guardarsi davvero dentro ed essere più sinceri con se stessi!
Inoltre, il fatto che lui all'epoca sia entrato in un mondo fatto solo di sesso, di esteriorità e di superficialità, beh, questo non ha alcun nesso con l'omosessualità; credo proprio che il suo "vero problema" non sia stato l'orientamento sessuale ma piuttosto l'aver preso la strada sbagliata per se stesso: vorrei ricordargli che il mondo fatto solo di sesso, di esteriorità e di superficialità esiste in ogni dove, ne è la prova in questo periodo il nostro amatissimo Premier!
E della Dott.ssa Spada ne vogliamo parlare? Ma per favore, che razza di esempio sarebbe quello "dell'albero e il suo frutto"? E' allucinante che una professionista (che tale dovrebbe essere) insista ancora nel dire che l'omosessualità sia contro natura, peraltro facendo esempi insulsi di botanica!Perchè allora io le posso fare alcuni esempi di omosessualità nel regno animale:
http://www.youtube.com/watch?v=_scVM326RTY&feature=related
Per carità, ovviamente seppur "parenti" noi siamo e rimaniamo una specie umana (anche se credo che molto spesso gli animali siano di gran lunga migliori degli esseri umani), e per fortuna molti di noi hanno anche altro da fare che praticare 20 ore di sesso al giorno; ma questo è per dire che prima di parlare di "natura e contro natura" bisognerebbe osservarlo tutto il mondo che circonda, e non solo la parte che fa più comodo!
Vi abbraccio
Marco Michele Caserta

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Commenta