Magazine Società

Moduli semplificati in edilizia: la situazione regione per regione

Creato il 17 luglio 2017 da Ediltecnicoit @EdiltecnicoIT
Moduli semplificati in edilizia: la situazione regione per regione

È scaduto da più di due settimane il termine previsto dall'Accordo del 4 maggio 2017 in Conferenza Unificata per la pubblicazione dei modelli unici in edilizia. Il 4 maggio 2017 la Conferenza Unificata aveva siglato l'accordo per l'adozione di moduli semplificati e standardizzati in materia di attività edilizia (allegato 2 *). L'accordo è stato pubblicato, unitamente ai citati allegati, sulla Gazzetta del 5 giugno 2017 S.O. n. 26, serie generale n. 128.

Le tempistiche? Le ricordiamo ancora: entro il 20 giugno 2017 le Regioni dovevano adeguare, in relazione alle specifiche normative regionali, i moduli semplificati. I Comuni, dal canto loro, dovevano adeguare la modulistica in uso entro il 30 giugno 2017 e renderanno pubblici i moduli. Fermo restando che sia le Regioni sia i Comuni dovranno garantire la massima diffusione dei moduli, disponibili per tutti sul sito di italiasemplice, vediamo. Può essere utile verificare la situazione nelle singole regioni italiane, utilizzando il prospetto che proponiamo di seguito.

* L'allegato 2 contiene i seguenti moduli:

  1. CILA (comunicazione inizio lavori asseverata);
  2. SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) e SCIA alternativa al permesso di costruire (nelle Regioni che hanno disciplinato entrambi i titoli abilitativi i due moduli possono essere unificati);
  3. CIL (comunicazione di inizio lavori) per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee;
  4. Soggetti coinvolti (allegato comune ai moduli CILA, SCIA e CIL);
  5. Comunicazione di fine lavori;
  6. SCIA per l'agibilità. Scia, ecco i nuovi moduli unici semplificati: scaricali qui

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog