Magazine Società

Nucleare, gli Stati conservano arsenali per un futuro incerto. “Pronte all’uso” circa 2mila testate

Creato il 20 aprile 2017 da Stivalepensante @StivalePensante

L’escalation di tensioni e minacce che va avanti ormai da giorni sull’asse Washington-Pyongyang e il recente ordine del presidente statunitense Donald Trump di revisionare l’accordo del 2015 con l’Iran ha riportato il tema del nucleare al centro dell’attenzione pubblica.

Nucleare, gli Stati conservano arsenali per un futuro incerto. “Pronte all’uso” circa 2mila testate

(sputniknews.com)

Nucleare, gli Stati conservano arsenali per un futuro incerto. “Pronte all’uso” circa 2mila testate. Sono nove gli Stati attualmente ritenuti in possesso di armi nucleari: Russia, Stati Uniti, Francia, Cina, Regno Unito, India, Pakistan, Israele e Nord Corea. In base agli studi condotti dalla Federation of American Scientists (FAS) il numero degli ordigni nucleari nel mondo è diminuito significativamente dopo la Guerra Fredda: dai 70.300 del 1986 si è passati ad una stima di 14.900 all’inizio del 2017. Tuttavia i ricercatori sostengono che negli ultimi anni il ritmo della riduzione è notevolmente rallentato in quanto gli stati in possesso del nucleare, invece di pianificare il disarmo, “sembrano voler conservare grandi arsenali per un futuro indefinito”. In particolare Cina, Pakistan, India e Nordcorea stanno incrementando il proprio arsenale militare.

Le testate nel mondo. Delle oltre 14mila armi nucleari attualmente disponibili nel mondo, circa 9.400 si trovano nelle scorte militari dei Paesi (il resto sta aspettando lo smantellamento), di cui quasi 1.800 testate americane, russe, britanniche e francesi sono in ‘stato di allarme’ pronte all’uso con poco preavviso. Circa il 93% di tutte le testate nucleari sono di proprietà della Russia e degli Stati Uniti che dispongono di circa 4.000 – 4.500 testate di guerra nelle loro scorte militari. La Francia, terza potenza nucleare al mondo, ha 300 testate mentre Cina e Regno Unito possiedono rispettivamente 260 e 215 testate. In base alle stime relative al 2017 invece il Pakistan detiene 130 testate, l’India 120 e Israele 80. Resta invece un’incognita il numero delle armi nucleari attualmente a disposizione della Nordcorea, tuttavia in base ad alcune indiscrezioni il paese di Kim Jong-un disporrebbe di missili forse armati con testate nucleari. (ADNKRONOS)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog