Magazine Giardinaggio

olivo foglie

Da Giardinaggio

Caratteristiche


foglie olivo Le olivo foglie contengono un particolare estratto che ormai da svariati secoli viene impiegato in diverse culture per degli scopi medici: questo estratto, inoltre, è stato studiato ben a fondo da parte della comunità scientifica moderna.

L'estratto di foglie di olivo si caratterizza, in primo luogo, per proporre un'azione benefica non solamente nei confronti dei microbi, batteri, virus, funghi e parassiti, dal momento che è in grado di garantire anche lo svolgimento di un'attività terapeutica per diverse situazioni legate alla salute.

Tra le altre proprietà dell'estratto di foglie olivo, troviamo sicuramente quella di andare ad inibire e prevenire le infezioni che vengono provocate dai microbi, funghi, parassiti, lieviti, batteri e virus.

Inoltre, questo particolare estratto è molto indicato per incrementare l'elasticità delle arterie, così come per andare a regolarizzare e migliorare la circolazione sanguigna, oltre a diminuire la pressione quando raggiungere valori troppo alti e a prevenire la formazione di diverse forme di malattia che vanno a colpire il cuore.

Inoltre, l'estratto di foglie olivo si caratterizza per andare a garantire un senso di benessere rispetto alle infiammazioni provocate dall'artrite, in modo particolare quelle causate dall'artrite reumatoide.

Inoltre, l'estratto di foglie di olivo permette di combattere la produzione dei radicali liberi e migliora sensibilmente i sintomi dovuto alla sindrome da fatica cronica e i relativi disturbi.

Le foglie di olivo si caratterizzano per raccogliere la più importante quantità di principi attivi, che si possono usare anche mediante gli estratti. Le foglie di olivo presentano al loro interno un'elevata quantità di oleuropeina, che si trova anche all'interno dell'olio.

L'oleuropeina si caratterizza per essere un polifenolo che presenta degli elementi glicosidici: si tratta, in poche parole, di un antiossidante che permette di garantire un gusto leggermente amarognolo.

Rimedio contro l'ipertensione


foglie olivo 2 Le foglie olivo rappresentano anche uno dei rimedi più efficaci nei confronti dell'ipertensione e si adattano anche nel momento in cui serve effettuare delle terapie di periodi piuttosto lunghi, dal momento che la pianta di olivo non è tossica.

Ad ogni modo, in fitoterapia vengono spesso utilizzate le foglie di olivo, dal momento che sono in grado di garantire lo svolgimento di un'ottima attività vasodilatatrice e, per tale ragione, sono ipotensive, ovvero vanno a diminuire la pressione del sangue, sia per quanto riguarda i livelli della massima che della minima.

Le foglie di olivo rappresentano un ottimo rimedio, in particolar modo nel momento in cui si ha intenzione di ridurre rapidamente la pressione del sangue: in questo senso, un ruolo importante è svolto dal decotto di foglie di olivo.

Per realizzare un decotto di foglie di olivo, la prima cosa da fare è quella di far bollire 20 grammi di foglie di olivo all'interno di 0,3 litri di acqua fino a ridurli di un terzo: una tazza di decotto rappresenta la dose da assumere giornalmente e l'effetto si può avvertire piuttosto velocemente, ma è necessario proseguire le cure per almeno 2-3 settimane.

Preparazioni


Non esiste solamente il decotto di foglie olivo, dal momento che ci sono anche altri rimedi che si possono realizzare. Ad esempio, l'infuso di foglie di olivo si caratterizza per essere sfruttato soprattutto nei casi di ipertensioni più lievi.

Per realizzare l'infuso ci vogliono circa 30-50 grammi di foglie di olivo da infondere in un litro d'acqua per circa 25 minuti: la dose da assumere giornalmente è pari a 2-3 tazze .

L'infuso di foglie di olivo si caratterizza per avere delle potenti proprietà depurative e diuretiche, ma anche antiuriche, ipolipemizzanti e ipoglicemizzanti.

L'infuso di foglie di olivo si caratterizza per svolgere anche un'importante azione disintossicante complessiva, con un particolare occhio di riguardo alla riduzione degli eccessi di acidi urici, grassi e zuccheri all'interno del sangue.

Tra i vari preparati che si possono realizzare troviamo anche la tintura madre di foglie di olivo: la dose può cambiare in base alle esigenze e necessità della persona, ma di solito è pari a 30-50 gocce da assumere tre volte al giorno.

In commercio


Sul mercato si possono trovare anche un gran numero di preparati in cui l'olivo viene affiancato da tante altre piante che sono in grado di svolgere un'attività ipotensiva: in special modo troviamo il biancospino, ma anche il vischio e l'aglio.

Il biancospino, che si può impiegare anche in tisana in compagnia dell'olivo, è in grado di svolgere un'ottima attività ipotensiva e va a regolarizzare l'attività del cuore, essendo estremamente utile in tutte le aritmie leggeri.

Il vischio, invece, si caratterizza per garantire lo svolgimento di un'ottima attività ipotensiva ma viene sfruttato singolarmente, senza essere affiancato da altri componenti, dal momento che non rappresenta una soluzione corretta per delle terapie lunghe, dal momento che presenta una buona tossicità.

L'aglio si caratterizza per essere leggermente ipotensivo che permette di limitare l'eccesso dei lipidi del sangue, complicazione che spesso è collegata all'ipertensione.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

COMMENTI (1)

Da Alessandro
Inviato il 28 ottobre a 17:50
Segnala un abuso

L'olivo è una pianta straordinaria! L'estratto di foglie d'olivo è veramente un toccasana per tutti quanti. Ottimo post!!!!

Commenta