Magazine Curiosità

Pervio, Impervio, Wow; Rovinata; Canzone

Creato il 08 maggio 2017 da Chinalski

La Parolata non sarà ristampata per sempre! E per dimostrarvi che il curatore non vi ha abbandonato alla vecchia newsletter, usciranno un po’ di numeri freschi.

Parole a confronto

Pèrvio
Dal latino pervius, derivato di via ‘via’ col prefisso per- ‘passaggio attraverso’.
Aggettivo.
(letterario) Di luogo, cammino o condotto, che consente il passaggio o l’accesso: nelle macchie meno pervie (Abba).
Percorribile, praticabile, transitabile, accessibile.

Impèrvio
Dal latino impervius, composto di in- ‘negazione’ e pervius.
Aggettivo.
1. Di luogo che, per la conformazione del terreno o per ostacoli naturali che si frappongano, non permette o rende difficile il passaggio o l’accesso: una montagna impervia, che non ha vie d’accesso; sentiero, cammino impervio.
2. (figurato) Arduo, difficile: un’impresa impervia; un passo del testo impervio da interpretare.
3. (medicina) Di organo cavo che ha il lume obliterato o gravemente ridotto: un tratto impervio del tubo digerente.
(zoologia) Con significato analogo a quello medico: uccelli con narici impervie.
(botanica) Detto dei tubi cribrosi quando sono formati da cellule cribrose con pareti non realmente perforate.
(ottica) Di corpo opaco che non fa passare la luce.
(marina) Reti impervie: speciali reti calate in acqua usate per le ostruzioni nei porti e a protezione delle navi alla fonda, con il compito di impedire il passaggio dei siluri.

Una (parola) giapponese a Roma

Wow [u’au]
Interiezione.
Voce onomatopeica, diffusa attraverso i fumetti e i telefilm per ragazzi, e adottata soprattutto nell’uso giovanile per esprimere soddisfazione, entusiasmo, eccitazione intensa oppure un sentimento, per lo più positivo, di meraviglia o d’impressione.

Sostantivo maschile invariabile.
Disturbo che, nelle tecniche di riproduzione acustica mediante registrazione su nastro o incisione su disco, è dovuto a lente irregolarità della velocità di scorrimento del supporto su cui è registrata la pista sonora; l’effetto generato si manifesta come una modulazione spuria a bassissima frequenza, inferiore alla decina di Hz, particolarmente fastidiosa.

La parola rovinata

AUGHURI
Auspicio pellerossa di una Pasqua serena.

Di Franco Palazzi.

La Canzone Settimanale Enigmistica

Grandi difficoltà ultimamente con l’antispam, quindi vi chiediamo di verificare se abbiamo trattato correttamente le risposte degli ultimi due numeri del concorso.

Riprendiamo la classifica della trentaquattresima canzone, con cui abbiamo giocato dal 18 aprile. Dobbiamo aggiungere un discreto numero di concorrenti, la classifica ultima e forse definitiva è la seguente.
BettyBlu (5+5), M.Fisk (5+4), Pietro Scalzo (5+3), Alberto Cacciari (5+2), Francesco Caiazzo (5+1), Piero Fabbri, Fermassimo, Nando Tomassoni, Alby, Giuly, Maurizio Codogno, Giuseppe Di Gennaro (5).

E ora la classifica della trentacinquesima e ultima canzone: Pietro Scalzo (5+5), Paola Zucchi (5+4), BettyBlu (5+3), Fermassimo (5+2), Francesco Caiazzo (5+1), Paolo de Vivo, Simona Gavagni, Giuly, Maurizio Codogno, Alby, Piero Fabbri, Marco Marcon, M.Fisk, Nando Tomassoni, Michele, Alex Merseburger, Alberto Cacciari, Mario Cacciari (5).

E ora possiamo finalmente giocare con la trentaseiesima canzone del subdolo Omero, fino a giovedì 11.

Regina di fiori (5 5 4)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog