Magazine Media e Comunicazione

Quarant’anni dalla nascita di “Radio Italia”, una tra le emittenti più seguite

Creato il 26 febbraio 2017 da Stivalepensante @StivalePensante

(biografieonline.it) Tra le emittenti radiofoniche italiane Radio Italia è l’unica che, utilizzando un format specifico, trasmette soltanto musica italiana. Ecco come è nata e in che modo è riuscita ad affermarsi nel panorama radiofonico italiano.

Quarant'anni dalla nascita di

Quarant’anni dalla nascita di “Radio Italia”, una tra le emittenti più seguite. Un anno dopo la pubblicazione della sentenza che sancisce la nascita delle Radio Libere, avvenuta nel 1976, sorge Radio Ravenna Uno, ad opera di Danilo Casali. Questa emittente, con sede appunto a Ravenna, precede la nascita di Radio Italia, che viene invece fondata nel 1977 da Ivo Dal Monte, sul canale 97 Mhz.

Inizialmente Radio Italia trasmette, dagli studi ubicati in Via Tarlazzi, soprattutto programmi di richieste e dediche, canzoni melodiche e pezzi di liscio romagnolo. Con il tempo e la concorrenza molte emittenti locali sono costrette a chiudere, mentre Radio Italia riesce a fidelizzare il pubblico, che anzi partecipa sempre più attivamente ai programmi trasmessi negli studi di via Tarlazzi.

Ben presto Radio Italia diventa l’emittente più seguita in tutta la Romagna, l’unica che trasmette musica folk tradizionale di questa regione. La prima radio di sola musica italiana è inaugurata il 26 febbraio 1982 dal compositore e musicista Mario Volanti, e incontra subito il favore del pubblico. Nel 1990 Audiradio consacra Radio Italia come la radio commerciale più ascoltata in Italia. Il 1996 è un anno importante per questa emittente radiofonica, che riesce ad acquisire Radio 105 Classic e ad allargare il suo pubblico grazie all’espansione satellitare.

Il 1° settembre 1997 nasce Video Italia, una tv via satellite che utilizza lo stesso format della radio proponendo soltanto musica italiana. La tv mette in onda eventi e concerti musicali organizzati in Italia, e contiene un archivio di video musicali italiani dai più recenti al più vecchio. Nello stesso anno Radio Italia approda anche sul web, con il sito www.radioitalia.it, che ben presto diventa un punto di riferimento per tutti coloro che amano la musica italiana: qui è possibile reperire informazioni, curiosità, servizi legati al mondo della musica made in Italy.

Dal 2002 è disponibile anche lo streaming (sia radio che video). Nel 2009 lo staff dell’emittente conta circa 150 professionisti. Il pubblico si allarga e si differenzia, grazie alla creazione di “contenitori musicali” per tutti i gusti. Insomma, Radio Italia ha un unico ambizioso obiettivo: diventare la “radio di tutti”. Oltre alla musica italiana, che è la grande protagonista, su Radio Italia è possibile seguire programmi di informazione, comici, di puro intrattenimento.

Radio Italia ha creato una struttura composita che si occupa di tutto ciò che riguarda la musica italiana, quindi anche l’organizzazione di eventi. Per esempio, in occasione di eventi culturali o di altro genere di una certa rilevanza, Radio Italia trasferisce il suo staff in una struttura apposita dove viene presentato di volta in volta il programma della giornata.

Questa struttura porta il nome di “Casa Radio Italia” (l’abbiamo incontrata, per esempio, in occasione delle ultime Olimpiadi a Londra, oppure al Festival di Sanremo). Questo permette allo staff di seguire più da vicino gli eventi in questione, segnalando novità e raccogliendo interviste dai protagonisti.

Gli artisti italiani si rivolgono a Radio Italia per promuovere i loro album  e lanciare i dischi di ultima uscita. I singoli vengono prima proposti per una o due settimane in rotazione musicale, poi si passa a promuovere il “Disco Italia”. Durante l’estate Radio Italia organizza un tour con i cantanti italiani più famosi del momento che si esibiscono nelle maggiori piazze italiane.

Su Sky Italia canale 72 dalle ore 21.00 alle ore 22.50 c’è un programma televisivo che trasmette concerti di artisti italiani che presentano brani nuovi e del loro e repertorio. Il pubblico può partecipare attivamente chiacchierando con i cantanti e interagendo con loro. Il programma si intitola “Serata con…” e va in onda in diretta contemporanea su solomusicaitaliana e Video Italia.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :