Magazine Cultura

Recensione: The Glittering Court di Richelle mead

Creato il 21 aprile 2017 da Susi
Nuova recensione

Recensione: The Glittering Court di Richelle mead Titolo: The Glittering Court Autore: Richelle Mead Serie: The Glittering Court Editore: Edizioni LSWR Trama: Per un gruppo selezionato di ragazze la Corte Scintillante (The Glittering Court) rappresenta l’opportunità di conquistare una vita che finora potevano solo sognare, una vita fatta di lusso, glamour e ozio. Per l’aristocratica Adelaide, costretta dalla sua famiglia nobile, ma ormai decaduta, a un matrimonio d’interesse, la Corte Scintillante rappresenta qualcos’altro: l’occasione di pianificare il proprio destino e di avventurarsi in una nuova terra ricca e incontaminata al di là dell’oceano.
Dopo un incontro fortuito con l’affascinante Cedric Thorn, Adelaide si spaccia per una cameriera. Tutto comincia a sgretolarsi quando Cedric scopre lo stratagemma di Adelaide e questa viene notata da un giovane governatore molto potente, che vuole sposarla. La fanciulla non si è lasciata alle spalle la gabbia dorata della sua vecchia vita solo per diventare di proprietà di qualcun altro. Ma a essere davvero sconvolgente – o meravigliosa – è la fortissima attrazione proibita tra Adelaide e Cedric, che, se assecondata, li renderebbe due emarginati in un mondo selvaggio, pericoloso e inesplorato, e forse ne causerebbe perfino la morte.


La mia recensione
Voto: 4 Stelle

The Glittering Court è l'ultimo romanzo scritto da Richelle Mead arrivato in Italia, l'autrice che ha venduto milioni di copie con la serie Vampire Academy e il suo spinoff Bloodline, quest'ultima serie ancora inedita in Italia.
Mi considero senz'altro una fan dell'autrice, ho amato le due sue serie che vi ho accennato e uno dei suoi protagonisti maschili, Adrian Ivashkov, è uno dei personaggi preferiti in assoluto, del tipo che occupa una posizione nella mia personalissima Top Ten delle migliori fictional crushes.
Non sapevo cosa aspettarmi da questo libro, sono partita senza conoscere l'opinione generale e devo dire di non esserne rimasta delusa soprattutto perché adoro questa nuova verve dei YA di ricreare romanzi storici. L'Historical Fiction non ha mai avuto come in quest'ultimo anno così tanti libri, vi basti pensare a Io sono buio o qualsiasi altro romanzo che ricrea e ripropone un evento storico, e The Glittering Court della Mead rielabora in maniera originale l'esodo dei tanti che abbandonavano l'Inghilterra per trovare fortuna nel Nuovo Mondo, le Americhe.
La protagonista della storia è una giovane contessa di Osfrid che per scampare ad un matrimonio combinato che le assicurerebbe un avvenire sicuro decide di prendere il posto di una delle sue cameriere nell'impresa di ventura, la Corte Scintillante, che si occupa di preparare giovane fanciulle della modesta borghesia per dei matrimoni con i nuovi ricchi, la nuova nobiltà, di Adoria, le colonie del Nuovo Mondo.
Adelaide è una protagonista sicura di sé e che non si tira indietro davanti a nulla anche a costo di abbandonare per sempre il lusso e gli agi a cui è stata abituata fin da bambina. È una ragazza socievole che ama dire e fare sempre ciò che pensa anche quando questo il più delle volte la caccia in avventure che altrimenti non avrebbe neanche minimamente potuto prevedere.
A farle scudo ci sono due nuove compagne e amiche Mira, esotica e coraggiosa, e Tamsin, testarda e cocciuta, pronta a tutto per esaudire i suoi desideri.
Ma il personaggio che affascina il lettore dalle prime pagine è la controparte maschile, Cedric Thorn, giovane universitario che cerca di raggiungere il nuovo mondo per ottenere finalmente quella libertà che Osfrid gli preclude.
La storia narrata dalla Mead si apre su un arco temporale molto lungo, quasi più di un anno, e che vede spostare la protagonista in vari luoghi, Osfrid, la tenuta di campagna di Blue Spring Manor, Wisteria Hallow, e la desolata colonia di Hadisen.
Il worldbuilding sviluppato dall'autrice si propone di ricostruire e reinventare la colonizzazione del nuovo mondo: nomi, cultura, religione, abitudini vengono rielaborati e adattati per rendere la storia della Mead originale e ben calibrata, un Fantasy ma che non è un Fantasy ma la più brillante delle Historical Fiction.
Una narrazione lenta, assennata che non corre sulle pagine ma che si costruisce poco a poco dando la possibilità al lettore di immergersi nel mondo e poterlo costruire con gli occhi della fantasia.
Lo stile della Mead è lo stesso di sempre: coinvolgente, appassionato e appassionate capace di rendere la scena descritta viva in mondo unico ed indimenticabile. È impossibile che scene romantiche come l'avvicinarsi dei due protagonisti, o i primi sguardi che si scambiano, o ancora le scene in cui Adelaide fa amicizia con Mira e Tamsin non rimangano impresse nel lettore e, infine, le scene d'avventura concentrate nelle scene finali, rendono il romanzo unico ed ancora più avvincente.
La particolarità della storia sta nel narrare la storia, o meglio, lo stesso arco temporale attraverso i PoV delle tre amiche. Dopo aver avuto modo di vedere la storia di Adelaide la prossima sarà quella di Mira per concludere con quella di Tamsin.
È vero, alcune scene si sovrapporranno, ma vi renderete subito conto con la lettura di The Glittering Court, che sebbene i tre personaggi vivano la stessa storia, sono davvero oche le scene che condividono.
4 Stelle ad una storia nuova ed intrigante.
- A presto Susi


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines