Magazine Architettura e Design

Salone del mobile 2014: la mia design week

Da Myh
Quella di oggi è la sintesi di un viaggio nel cuore del design. Due giorni, troppo pochi , ma ricchissimi di emozioni, tante ispirazioni e nuove amicizie. Si parte da Rho Fiera.Mi perdo tra la moltitudine di gente che corre, quasi a voler essere i primi a scovare le ultime novità nel campo...io che come al solito vado controccorente, cammino lentamente quasi a voler goder a pieno di ogni attimo di quell' emozione. Quest' anno ci sono anche io e sono certa la mia prima tappa sarà al padiglione 9 alla mostra "Dove vivono gli architetti" (ne avevamo già parato qui).Attraverso installazioni inspirate ai diversi modi di immaginare lo spazio domestico, la mostra racconta in esclusiva  "le stanze" private di otto tra i più autorevoli esponenti del mondo dell' architettuta internazionale.
Salone del mobile  2014: la mia design weekIl primo approccio non è positivo, vivo quasi un senso di smarrimento. Nelle diverse stanze i singoli architetti raccontano, chiusi in grandi schermi, il loro modo di vivere la casa. Poi mi rilasso, mi siedo e ascolto. Mi rimane impressa poi nel corso della giornata la voce di Zaha Hadid. Lei esprime quanto la complessità progettuale della città e quella della casa noi siano poi così diverse e che un architetto dovrebbe progettare la propria casa all' inizio della sua carriera a manifesto delle proprie idee . Mi piace molto questo concetto, sapere che la mia casa sia scevra da contaminazioni, che  essa esprima in modo puro me stessa.La seconda tappa è obbligatoria. Da Snaidero incontrerò le mie colleghe di Home Style Blogs e potrò finalmente vedere da vicino la Ola 25 presentata in anteprima su Makeyourhome.Diversi stili, diversi modi di vivere l' ambiente cucina. La nostra Raffaella Sasso di Kitchen Tips intervista i designers e possiamo cogliere a pieno la bellezza di questi prodotti.Salone del mobile  2014: la mia design week
Il tempo purtroppo è davvero poco, cosi random inizio a girare tra i padiglioni alla ricerca di cose che attirino la mia attenzione. Mi fermo a casa Diesel, la prima volta in uno spazio tutto suo di ben 350 mq, l' azienda di Renzo Rosso presenta Diesel Living: una casa, dalla cucina alla zona notte, completamente brandizzata con la Home collection Diesel realizzata in collaborazione con le aziende italiane Foscarini per l'illuminazione, Moroso per l'arredamento, Scavolini per la cucina, Seletti per l'oggettistica e Zucchi per i tessuti. 
Salone del mobile  2014: la mia design week
E poi tutto il resto: Muuto, Girard, Normann Copenhagen, Dedon. Meravigliosa la collezzione Precious Kartell. La plastica si fa  preziosa. Oro, bronzo, argento, canna di fucile, rame, dopo anni di trasparenza, l’azienda esalta il materiale con finiture metallizzate.E che dire della la lapide di TOILETPAPER che dichiara la fine di Gufram. The End?
Salone del mobile  2014: la mia design week
Che  sia la fine o meno di Gufram io devo scappare ho poco tempo e tanto ancora da vedere. Arrivo al Brera Design District. Senza dubbio il quartiere del design più chic. Giro, entro, a volte mi perdo in variopinti cortili adornati di piante ornamentali e in ogni angolo design. Mi innamoro dello spazio Missoni in Wonderland . Come catapultati in un magico scenario da favola drappeggi e pouf riempiono lo spazio di colore. Il paese delle meraviglie di Missoni è un mondo alla rovescia in cui le nuove collezioni in porcellana sono appese al soffitto.
Salone del mobile  2014: la mia design week
Primo giorno concluso, cena con le home style blogger, due chiacchiere, una passegiata per via Tortona e via a nanna, da domani si riparte proprio da qui.
Salone del mobile  2014: la mia design week
Salone del mobile  2014: la mia design week
Eccomi arrivata in Zona Tortana. Trovo tanto eco design al green village, nuovi spunti, tanto colore.Nello spazio allestito da Mandadori il design va a braccetto con il food per un esperienza unica.  Al Superstudio+ riesco finalmente a conoscere le ragazze di CABB design, vi ricordate i loro oggetti, ve li ho presentati per natale? Ecco finalmente riesco a vederli da vicino. Poi entro in eBay Dome e mi trovo davanti ad una scenografica esposizione. Mobili sospesi, cinque isole tematiche allestite con oggetti fluttuanti reinterpretano in modo fantastico altrettante zone della casa: il living, la cucina, la dining room, la kidsroom e la bedroom. I visitatori, grandi e piccoli, potranno percorrere questo spazio a bordo di un emozionante tappeto interattivo che li condurrà nel mondo pressoché infinito di eBay. Quanto ancora avrei da raccontare, ma per il momento direi che la sintesi è fin troppo lunga, anche perchè ho da raccontarvi il finale....a sorpresa! In treno scopro che Makeyourhome è su Home di aprile, HAPPY!  Salone del mobile  2014: la mia design week

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :