Magazine Attualità

Sardegna. Ciclone fa 16 vittime e danni enormi

Creato il 19 novembre 2013 da Retrò Online Magazine @retr_online

Il passaggio del ciclone Cleopatra sulla Sardegna ha lasciato una scia di distruzione e 16 morti accertati. Particolarmente colpita la provincia di Olbia.

Photo credit: Centro Nazionale Volontariato / Flickr / CC BY-SA 2.0

Tragedia in Sardegna. Con un bilancio ormai di 16 vittime accertate e due dispersi, oltre alle immense devastazioni provocate dall’acqua, il Governo ha decretato lo stato di emergenza in Sardegna. Il passaggio del ciclone Cleopatra è stato particolarmente violento a Olbia e nella provincia omonima (dove si contano almeno 13 delle 16 vittime accertate). Secondo il capo della Protezione Civile Gabrielli, che è giunto in Sardegna e, accompagnato dal governatore Cappellacci, ha cercato di stilare un bilancio della situazione. La portata dell’evento è stata comunque, benché tragica, di portata eccezionale; secondo Gabrielli “in 24 ore è sceso un quantitativo di pioggia pari a sei mesi. Con queste quantità non ci sono territori al riparo”. I danni sono considerati molto gravi, specialmente quelli legati al dissesto idrogeologico del terreno, con la Coldiretti che stima un 81% di comuni sardi con un elevato rischio. La macchina dei soccorsi intanto si sta mettendo in moto a pieno regime: centinaia di vigili del fuoco e le forze dell’ordine lavorano ininterrottamente per cercare i dispersi e collegare tra loro comuni che sono ancora isolati dopo l’interruzione delle vie di comunicazione a causa delle frane e delle piogge. Migliaia di sfollati hanno passato la notte in ripari di fortuna, come edifici comunali o hotel messi a disposizione, mentre per stamattina era attesa la riapertura dell’aeroporto di Olbia Costa Smeralda. Lo stanziamento d’emergenza deciso dal consiglio dei ministri è stato di 20 milioni di euro, con l’aggiunta di altri cinque milioni di euro deliberata dalla Giunta regionale, che ha deliberato anch’essa lo stato di calamità. Si attende intanto un aiuto ulteriore da parte dell’Unione Europea, mentre per quanto riguarda l’Italia, oltre a uomini e mezzi della Protezione Civile, è arrivata anche la promessa del ministro della Difesa Mauro di supportare le operazioni con gli uomini e i mezzi dell’esercito. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha fatto sapere di essere vicino alla Sardegna per il terribile evento e segue in diretta le operazioni di salvataggio e messa in sicurezza di cose e persone.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :