Magazine Basket

Serie A Playoff: Cantù-Pesaro, Milano-Venezia

Creato il 16 maggio 2012 da Basketcaffe

cantù

Questa è l’analisi della seconda parte del tabellone dei playoff che vede scontrarsi Cantù contro Pesaro e Milano contro Venezia. Anche qui la testa di serie giocherà le prime due partite in casa, e le gare cominceranno tutte alle ora 20:30 in contemporanea. Quarti e semi-finali saranno al meglio delle cinque partite con le teste di serie che giocheranno le prime due gare in casa. I match si svolgono in contemporanea alle ora 20:30, fino alla serie di finale, che si giocherà, come in NBA, al meglio delle sette.

Bennet Cantù-Scavolini Siviglia Pesaro (3-1)
Due squadre con filosofie di gioco completamente diverse con due allenatori che impostano la partita in modo differente. Insomma sono due compagini una l’antitesi dell’altra. Nonostante i 101 incontri ufficiali, le due squadre non hanno mai affrontato una serie di playoff l’una contro l’altra rendendo il tutto ancora più interessante.
Cantù ha un sistema basato sul rallentamento del ritmo generale della gara così da giocare il minor numero di possessi possibili. Rallentare il ritmo è indispensabile con giocatori magari non atleticamente prestanti, ma che danno il meglio di loro stessi nella lettura del pick’n'roll e nei tagli a canestro dei compagni. Però il fatto che limitino il numero di possessi generale non significa che siano giocatori lenti, infatti la Bennet, possiede una transizione difensiva incredibile con i lunghi come Brunner e Shermadini che corrono con una intensità comune a poche squadre. Appunto Shermadini: il lungo georgiano, che ha appena firmato un accordo biennale con il Maccabi, è ancora in infermeria insieme a Micov (ancora misteriosa la data del recupero), mentre Markoishvili e Basile non sono in perfette condizioni di forma, rendendo più problematica la rincorsa alla finale.
Pesaro invece ha una mentalità di gioco completamente diversa organizzata su uomini incredibilmente forti nella transizione offensiva. Difensivamente l’assenza di Cusin è importante per intimidire sotto i tabelloni ma la serie, se Pesaro vorrà aprirla, si giocherà tutto nella gestione della transizione e nel numero di conclusione che la squadra di Dalmonte riuscirà a prendere. In più sarà importante riuscire a gestire i finali con giocatori come White, chiamato a fornire una prova di maturità che, se passata, consentirebbe di allungare la serie che vede Cantù favorita.

Giocatori Chiave della serie:
Bennet Cantù, Gianluca Basile: 8.8 PPG, 48.2% Ptc2, 38.7% Ptc3, 81.4% Pft%, 0.1 Off, 1.4 Dif, 1.5 RPG, 1.9 APG
Scavolini Siviglia Pesaro, James White: 17.4 PPG, 58.6% Ptc2, 32.6% Ptc3, 74.6% Pft%, 0.8 Off, 3.7 Dif, 4.5 RPG, 2.9 APG

Programma della serie:
Venerdì 18 maggio Gara 1 a Cantù Rai Sport1 20:30
Domenica 20 maggio Gara 2 a Cantù
Martedì 22 maggio Gara 3 a Pesaro
Giovedì 24 maggio Ev. Gara 4 a Pesaro
Sabato 26 maggio Ev. Gara 5 a Cantù

Emporio Armani Milano-Umana Venezia (3-0)
Due squadre che vengono da momenti di forma completamente diversi e che affrontano con una mentalità opposta questa serie. Milano deve semplicemente vincere, soprattutto dopo le continue dichiarazioni anti-Siena di Scariolo, mentre per Venezia questi playoff sono un premio per la bella stagione. La Reyer dovrebbe portare a casa forse una partita e sarebbe abbastanza sorprendente se si arrivasse a Gara 5. Anche in questo caso è la prima volta che queste due compagini si affrontano in una serie si playoff.
Serie A Playoff: Cantù-Pesaro, Milano-Venezia Il roster a disposizione di Scariolo è potenzialmente il più forte d’Italia e, anche se il gioco espresso non è dei migliori, i risultati stanno arrivando. La possibilità di ruotare 10 uomini potenzialmente da quintetto fa si che Milano abbia sempre la possibilità di tenere in campo quelli che stanno rendendo al meglio. E questo è il motivo delle 8 vittorie consecutive ottenute nel finale di stagione, che ha permesso alla squadra meneghina di superare Cantù in classifica.
Per la mentalità di coach Mazzon forse questo tipo di partite, dove non c’è nulla da perdere, sono le più semplici da preparare. Autore di una bellissima stagione con una squadra che fino a pochi giorni dall’inizio dell’annata sportiva doveva cominciare il campionato di LegaDue, Mazzon si è rivelato un bravissimo motivatore e un ottimo allenatore di sistemi difensivi con la caratteristica di saper leggere la partita e impostare la tattica più giusta. L’arrivo in extremis di giocatori come Szewczyk e la riconferma del gruppo storico che ha portato alla “promozione” ha così permesso di compiere un’annata sopra le aspettative. Difficile riuscire a strappare la serie dalle mani di Milano ma il fatto di poter contare su una freschezza mentale unica e su un pubblico, quello del PalaVerde, davvero caldo, potrà spostare gli equilibri e, nella singola gara, la Reyer può impensierire molto l’Armani.

Giocatori Chiave:
Emporio Armani Milano, Malik Hairston: 12.1 PPG, 54.0% Ptc2, 42.0% Ptc3, 84.3% Pft%, 1.3 Off, 2.3 Dif,3.6 RPG, 2.1 APG.
Umana Venezia, Szymon Szewczyk: 12.6 PPG, 61.1% Ptc2, 41.0% Ptc3, 81.3% Pft%, 1.7 Off, 4.2 Dif,5.9 RPG, 1.1 APG.

Programma della serie:
Venerdì 18 maggio Gara 1 a Milano
Domenica 20 maggio Gara 2 a Milano
Martedì 22 maggio Gara 3 a Venezia
Giovedì 24 maggio Ev. Gara 4 a Venezia
Sabato 26 maggio Ev. Gara 5 a Milano


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Commenta