Magazine Media e Comunicazione

Telecom, pesano i timori sul Brasile, i diritti tv sul calcio e la vicenda Vivendi

Creato il 18 maggio 2017 da Digitalsat
Telecom, pesano i timori sul Brasile, i diritti tv sul calcio e la vicenda Vivendi

Telecom, pesano i timori sul Brasile, i diritti tv sul calcio e la vicenda VivendiTelecom Italia pesante a Piazza Affari, in una giornata nera per l'azionario europeo. A pesare sul titolo un mix di fattori, oltre alle prese di beneficio dopo il recente rally delle azioni. Sul fronte internazionale, gli operatori citano le tensioni politiche in Brasile, dove Tim è molto esposta, dopo le accuse di corruzione al presidente Temer, presentate in procura da due imprenditori. Sul fronte interno, la gara Uefa per i diritti tv 2018-2021 di Champions League prevede di non poter competere per pacchetti solo digital, il che dovrebbe mettere fuori gioco le telco - a meno di un upgrade su infrastrutture e contenuti - oltre ai colossi del web, che rimarrebbero fermi un giro, in attesa del triennio successivo al 2021 in cui, invece, la presenza di pacchetti digital è da dare per scontata.

Infine, secondo il Messaggero, il collegio sindacale di Tim avrebbe scritto a Consob, al ceo e al presidente Cattaneo e Recchi, per chiedere delucidazioni sugli ipotetici piani elaborati da Vivendi per soddisfare la commissione antitrust Ue. Nei giorni scorsi era circolata l'ipotesi della cessione di Persidera in seguito alla quale Tim aveva emesso un comunicato di smentita. Gli analisti di Mediobanca Securities ritengono che la potenziale vendita di Persidera, comunque, non sarebbe sufficiente per risolvere la questione regolatoria. Sempre secondo l'articolo, il presidente Recchi avrebbe quindi convocato il cda Tim il prossimo 1 giugno. Per il 30 maggio, ricordano gli analisti di Equita, è atteso il pronunciamento della Ue nei confronti di Vivendi. Entro un mese Vivendi dovrà anche dire all'autorità italiana Agcom se intenderà ridurre il controllo su Tim o su Mediaset. La visione di consensus è che Vivendi sterilizzi parte dei diritti di voto su Mediaset, secondo Il Messaggero la quota eccedente il 10% (circa il 19%), trasferendo le azioni in un trust o una fiduciaria.

Ultimi Video

  • NOW TV ha realizzato una campagna composta da un video e da alcune card iconografiche con l'obiettivo di celebrare alcune icone del cinema, e non solo, in tutte le loro sfaccettature. Il claim d...

  • Sulla piattaforma di streaming di Sky, NOW TV, i film, le serie tv, le produzioni originali Sky, compresi gli show, sono disponibili anche in alta definizione. Si potrà così vivere al me...

    venerdì, 24 febbraio 2017

  • 3 gennaio 1954. E` domenica. Dopo cinque anni di sperimentazione da Torino e due da Milano, la televisione italiana, organizzata dalla RAI, è pronta a partire ufficialmente, giungendo fino...

    Televisione

Palinsesti TV


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog