Magazine Economia

Top 10 dei paesi produttori di petrolio

Da Metallirari @metallirari

La produzione globale di petrolio è progressivamente aumentata nel corso degli anni. Ecco una panoramica circa i dieci più importanti paesi produttori del mondo.

Top 10 dei paesi produttori di petrolio

Il mercato del petrolio sta attraversando una fase storica di eccesso di offerta, causata da un progressivo aumento della produzione globale, con i prezzi che ne soffrono in modo significativo.

Nel 2016 c'è stata la sorpresa dell'accordo OPEC per tagliare la produzione, che ha portato al miglioramento delle aspettative degli investitori. L'accordo prevedeva una riduzione di quasi 1,8 milioni di barili al giorno e gli esperti avevano inizialmente previsto che i prezzi del petrolio sarebbero saliti significativamente. Tuttavia, l'aumento della produzione da parte degli Stati Uniti, ha schiacciato i prezzi verso il basso.

In questo contesto, è interessante conoscere quali sono i 10 più importanti paesi produttori di petrolio, secondo le ultime statistiche della Energy Information Administration ( EIA) riferite al 2016.

STATI UNITI (Produzione: 14.827.000 barili al giorno). Sono il primo paese produttore di petrolio del mondo, pur con una produzione diminuita dai 15.123.000 barili al giorno nel 2015. Il settore di scisto ha visto un forte rimbalzo nel 2016.

ARABIA SAUDITA (produzione: 12.387.000 barili al giorno). Il paese mediorientale possiede il 18% delle riserve di petrolio globali ed è il più grande esportatore del mondo. Petrolio e gas rappresentano circa il 50% del suo PIL e circa l'85% dei suoi proventi da esportazione.

RUSSIA (produzione: 11.240.000 barili al giorno). La produzione russa è cresciuta costantemente nel corso degli anni. La maggior parte delle sue riserve si trovano nella Siberia occidentale, tra gli Urali e la Siberia centrale, oltre che nella regione degli Urali-Volga che si estende nel Mar Caspio.

CINA (produzione: 4.874.000 barili al giorno). Il paese è il secondo più grande consumatore di petrolio del mondo. La sua enorme popolazione e la sua economia in rapida crescita hanno fatto crescere la sua richiesta di prodotti energetici.

CANADA (produzione: 4.568.000 barili al giorno). Quasi tutte le riserve di petrolio accertate del paese si trovano in Alberta e sono sotto forma di sabbie bituminose. Le esportazioni sono principalmente verso gli Stati Uniti, anche se il paese sta sviluppando una serie di accordi con alcuni paesi asiatici per differenziare i propri partner commerciali.

IRAQ (produzione: 4.448.000 barili al giorno). Ha le quinte più grandi riserve mondiali di petrolio, che rappresentano quasi il 18% delle riserve del Medio Oriente e quasi il 9% delle riserve mondiali.

IRAN (produzione: 4.138.000 barili al giorno). Il paese detiene le quarte più grandi riserve di petrolio del mondo e le seconde più grandi riserve di gas naturale. Tuttavia, la produzione di petrolio iraniano è diminuita negli ultimi anni e la crescita della produzione di gas naturale è stata più lenta del previsto.

EMIRATI ARABI UNITI (produzione: 3.765.000 barili al giorno). È tra i più importanti produttori di petrolio da decenni. La maggior parte delle riserve del paese si trovano ad Abu Dhabi, mentregli altri sei emirati messi insieme rappresentano soltanto il 6% delle riserve totali del paese.

KUWAIT (produzione: 3.072.000 barili al giorno). Produzione in significativo aumento per il Kuwait, che nel 2015 aveva prodotto 2.952.000 barili al giorno. Il settore petrolifero e del gas rappresentano circa il 60% del PIL del paese e circa il 95% dei suoi proventi da esportazione.

BRASILE (produzione: 2.016.000 barili al giorno). Negli ultimi dieci anni il consumo totale di energia primaria del Brasile è quasi raddoppiato, a causa della sostenuta crescita economica.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog