Magazine Viaggi

Una giornata a Francoforte sul Meno: come scoprirla

Creato il 01 aprile 2017 da Iviaggi

E’ stata una buona offerta su un volo Low cost a portarmi la prima volta a Francoforte sul Meno. 24 ore nella città tedesca con prospettiva di dormire in aeroporto o al massimo (cosa che poi ho fatto) nell’hotel davanti allo scalo, che nel mio caso era quello di Francoforte- Hahn a 120 km dal centro.

Francoforte: cosa vedere

Come arrivare in centro

Raggiungere la città da qualunque aeroporto è semplicissimo: da quello di Francoforte-Hahn partono i consueti bus che ci impiegano un’ora abbondante, da quello principale di Francoforte (una vera città) con un treno veloce che in 11 minuti vi porta alla stazione centrale, da lì potete comodamente iniziare la vostra visita a piedi.

Francoforte

I monumenti principali

Considerate che il centro storico venne quasi interamente distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale e in parte venne ricostruito, specie alcuni degli edifici più importanti, tutti assolutamente da vedere.
Come vi ho detto a mia disposizione ho avuto una sola giornata e come ben sapete nessuna città la si può scoprire a fondo in così poco tempo, a volte non basta una vita intera. Ma cercherò di darvi tutte le indicazioni utili per non perdervi il meglio (o quello che io ho ritenuto tale).

Se il vostro punto di partenza è la Stazione Centrale (Frankfurt Hautbahnhof) prendete Kaiserstrasse verso il centro. La prima cosa importante che troverete davanti a voi sarà un monumento dedicato all’Euro in un piccolo parco. Non è messo qui a caso, a Francoforte ha sede la Banca Centrale Europea. Proseguite poi lungo una delle due materie, arriverete nel cuore della città.

Francoforte

Le Chiese di Francoforte

Come nella maggior parte delle città l’edificio religioso più importante è il Duomo, o per meglio dire il Duomo Imperiale di San Bartolomeo (Kaiserdom St. Bartholomäus). L’edificio fu uno dei pochi a non essere distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale. Costruito in stile gotico è stato luogo di incoronazione di 10 imperatori tra il 1562 ed il 1792, ma non è mai stato sede vescovile. Al suo interno è allestito un museo e in alcuni periodo dell’anno è possibile salire sul campanile.
Nella piazza del Municio (Römerberg) c’è la bellissima Antica Chiesa di San Nicola (Alte Nikolaikirche). Non è una chiesa cattolica ma evangelica ed era nata come cappella palatina imperiale. La sua particolarità è legata al suono delle campane (40) che rintoccano alle 9 del mattino e a mezzogiorno (qualcuno dice anche alle 17 ma io non ero in zona a quell’ora quindi non saprei dirvi…).
Un’altra chiesa che non potete non vedere, almeno dall’esterno è quella di San Paolo. Al suo interno tra il 1848 ed il 1849 si tenne la prima Assemblea Nazionale Tedesca. Davanti troverete anche il Monumento dell’Unità.
In via Katharinenpforte vi aspetta la bella chiesa di Santa Caterina. Io l’avevo vista dalla terrazza panoramica di un centro commerciale molto bello, ma ho scoperto che è stato demolito lo scorso anno 🙁
Infine, se andate sul ponte untermainbrücke potrete ammirare la chiesa di San Leonardo.
Ovviamente ci sono molte altre chiese sparse per la città, più o meno vicine al centro, ma io vi ho elencato solo le principali.

Francoforte

Vie, piazza e palazzi

Iutile dirvi che la prima piazza che dovete cercare è piazza Römerberg, sede del Municipio (Römer) e di altri bellissimi edifici. Vi assicuro che vi resterà nel cuore, anche perché è molto diversa rispetto ad altre zone della città. Per questo quando vi entrerete vi stupirete. Al centro sorge la bellissima fontana della Giustizia. Se visiterete Francoforte nel periodo natalizio è qui che viene allestito il classico mercatino. Se vi dirigete verso il Meno, il fiume che divide la città, vi troverete davanti il ponte di ferro (Eiserner Steg). Potrete così vedere anche la Torre della dogana (Rententurm). Lasciando quello che potremmo definire il cuore pulsante di Francoforte vi consiglio di andare a vedere il vecchio teatro dell’ Opera. Purtroppo non ho foto perché in quel momento diluviava… come quando sono arrivata davanti alla Torre Eschenheim, la più alta torre antica di Germania e alla casa di Goethe.

Francoforte

Museo a cielo aperto

Fino a qui vi ho elencato quello che proprio non potete perdere, ma ora voglio dirvi qualcosa in più di Francoforte e della sua bellezza. Ci sono tantissimi palazzi, scorci, vie, piazze, chiese, monumenti che vedrete intorno a voi e che non troverete sulle cartine meno dettagliate. E sono tutti stupendi. Francoforte è stupenda, ogni suo angolo ha da mostrare qualcosa di bello e quello che è stato fatto con la ricostruzione è eccezionale. Certo, non tutta la città è stata riportata alla luce così come era prima dei bombardamenti. Molto “moderno” ha soppiantato l'”antico” ma non troverete qualcosa di propriamente brutto o stonato.

Francoforte

Specialità della casa

Una giornata a Francoforte significa anche… almeno un pasto in città. Inutile dirvi che le specialità della casa prevedono zuppe, würstel, formaggio, carne lessa e ovviamente dolci come nella più comune tradizione tedesca. Il tutto accompagnato dall’immancabile boccale di birra.

Francoforte


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog