Magazine Cinema

Creato il 10 agosto 2017 da Filmedvd

Uno dei momenti cruciali della storia americana del ventesimo secolo rivissuto attraverso un film magistrale, che si sottrae ai canoni del biopic e del dramma storico per assumere una prospettiva totalmente originale, in un meccanismo di progressiva e impietosa decostruzione tanto dell'evento in sé, quanto del mito kennedyano. Capolavoro del regista cileno Pablo Larraín, è un'opera folgorante in cui l'omicidio di John F. Kennedy è rievocato mediante il punto di vista di sua moglie, la First Lady Jacqueline Kennedy, interpretata da una straordinaria Natalie Portman.

Presentato in concorso al Festival di Venezia 2016, dove ha ricevuto un riconoscimento per la sceneggiatura di Noah Oppenheim, premiato con il BAFTA Award per i migliori costumi e candidato a tre Oscar, inclusa la nomination come miglior attrice per la Portman, il film di Larraín racconta la morte di JFK e i giorni immediatamente successivi, fino al suo funerale, tramite le "confessioni" di Jacqueline per un'intervista. Un'intervista nel corso della quale la giovane vedova non si limita a narrare ricordi e sensazioni di quei tragici momenti, ma riflette in prima persona sull'eredità del marito nell'immaginario collettivo statunitense: quell'eredità che lei stessa, più o meno consapevolmente, contribuirà in maniera determinante a forgiare e a consegnare al mondo.

Dopo il successo registrato nelle sale italiane grazie a Lucky Red, Jackie è ora disponibile in home-video nei formati Dvd e Blu-Ray, distribuiti da CG Entertainment: un'occasione per lasciarsi conquistare nuovamente da uno dei migliori film degli ultimi anni, nonché uno dei più fascinosi per il valore di una messa in scena stupefacente in ogni singolo dettaglio (dalle musiche di Mica Levi ai magnetici primi piani della Portman) e per l'arditezza di un montaggio non lineare, ma costruito piuttosto attorno al flusso di coscienza della protagonista. L'edizione home-video, oltre a valorizzare la splendida fotografia di Stéphane Fontaine, consente ovviamente la visione del film in lingua originale, oltre a quella doppiata in italiano (ma il lavoro di Natalie Portman nel riprodurre la voce di Jacqueline merita di essere ascoltato in inglese).

Insieme al film, il ricco comparto dei contenuti extra include il trailer e due speciali, per un totale di oltre 40 minuti aggiuntivi di visione. Uno speciale consiste in una lunga intervista alla Portman, in cui l'attrice di origini israeliane illustra il suo approccio a un ruolo così iconico, l'impegno profuso nel restituire sullo schermo la figura di Jacqueline Kennedy e il suo rapporto sul set con Pablo Larraín; il secondo, intitolato significativamente From Jackie to Camelot, è un making of con il contributo, fra gli altri, di Larraín, della Portman, del produttore Darren Aronofsky e dei comprimari Billy Crudup e Peter Sarsgaard, i quali ci mettono a parte della loro esperienza nella realizzazione di Jackie e del modo in cui hanno affrontato un progetto così originale, focalizzandosi anche sull'episodio del celebre "tour della Casa Bianca", replicato alla perfezione all'interno del film stesso.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog