Magazine Lifestyle

10 profumi iconici che hanno fatto storia | Guida Profumi #5

Creato il 22 agosto 2014 da Accidiosav @accidiosav
7 Flares Twitter 1 "> Facebook 5 "> Pin It Share 1 "> Google+ 0 "> Email -- Email to a friend"> LinkedIn 0 "> Filament.io Made with Flare More Info"> 7 Flares ×

10 Profumi iconici che hanno fatto storia | AccidiosaVUna fragranza riesce a raccontare una persona e a dare un’idea della sua personalità spesso meglio di un abito o tante parole. “È l’accessorio di moda basilare, indimenticabile, non visto, quello che preannuncia il tuo arrivo e prolunga la tua partenza.” (Coco Chanel). Inutile dire quindi che la sua scelta non può essere presa sottogamba. Nella miriade di opzioni a disposizione, alle volte troppe, esistono delle fragranze che hanno conquistato il cuore di generazioni di donne diverse: ecco i 10 profumi iconici che hanno fatto storia, dal più antico ai nuovi classici.

Guerlain – Mitsouko (1919)

E’ uno dei profumi più antichi ancora in commercio con la stessa formulazione. Il nome è ispirato all’eroina del racconto di Claude Farrère La bataille.

Indossato da: Ingrid Bergman, Jean Harlow

Famiglia: chypre-fruttato

Piramide olfattiva:

  • Testa: Bergamotto, gelsomino, arancia, rosa
  • Cuore: Giglio, pesca, ylang-ylang
  • Fondo: Muschio di quercia, ambra, cannella, vetiver

Chanel – N°5 (1921)

“What do I wear in bed? Why, Chanel N°5, of course”. Come dimenticare la celeberrima frase di Marilyn? N°5 con il suo bouquet provocante, voluto dalla stessa Coco in contrapposizione alla moda dell’epoca, rimane il profumo più venduto di sempre.

Indossato da: Marilyn Monroe, Catherine Denevue, Nicole Kidman

Famiglia: aldeide-floreale

Piramide olfattiva:

  • Testa: Aldeidi, Bergamotto, Limone, Neroli
  • Cuore: Gelsomino, Rosa, Mughetto, Iris
  • Fondo: Vetiver, Sandalo, Vaniglia, Ambra

Guerlain – Shalimar (1925)

Creato da Jacques Guerlain in persona, e presentato all’Esposizione Internazionale di Parigi del 1925, è un profumo esotico ispirato agli omonimi Giardini Shalimar (Pakistan), patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Ha dato l’ispirazione a decine di altri di profumi, tra cui classici come Youth Dew di Estée Lauder, Obsession di Calvin Klein e Opium di Yves Saint Laurent.

Indossato da: Joan Collins, Laetitia Casta, Meryl Streep, Rita Hayworth, Shirley MacLaine

Famiglia: aromatica

Piramide olfattiva:

  • Testa: Bergamotto
  • Cuore: Iris, rosa, gelsomino
  • Fondo: Vaniglia, fava tonka

LanvinArpège (1927)

Chiamato anche il “profumo dei 100 fiori” per la sua composizione elaborata, è stato rivisitato nel 1993 e nel 2006, mediante l’utilizzo di fiori sempre più rari.

Indossato da: Jayne Mansfield, Martha Stewart, Principessa Diana, Grace Kelly, Rita Hayworth

Famiglia: aldeide-floreale

Piramide olfattiva:

  • Testa: Aldeide, bergamotto, neroli, pesca
  • Cuore: Gelsomino, rosa, mughetto, ylang-ylang
  • Fondo: Sandalo, vaniglia, tuberosa, vetiver

Jean Patou – Joy (1929)

“Sarà il profumo più caro del mondo” sono le parole con cui Jean Patou ha presentato (scherzando) questo profumo al mondo. Per realizzarne solo 30ml sono infatti necessari 10.000 fiori di gelsomino e 28 dozzine di rosa. Da qualche anno ne esiste anche una versione più adatta alle tasche di un comune mortale.

Indossato da: Josephine Baker

Famiglia: floreale

Piramide olfattiva:

  • Testa: Aldeide, pesca, foglie verdi
  • Cuore: Rosa, gelsomino, ylang-ylang, tuberosa
  • Fondo: Sandalo, muschio, zibett

Nina Ricci – L’Air du Temps (1947)

Creata da Francis Fabron, è una delle fragranze floreali più classiche. La colomba sulla confezione, disegnata dallo scultore Joan Rebull, voleva essere una rappresentazione della pace, visto il lancio immediatamente successivo alla fine della II Guerra Mondiale.

Indossato da: Lana Turner

Famiglia: floreale

Piramide olfattiva:

  • Testa: Bergamotto, legno di rosa, garofano
  • Cuore: Rose, gelsomino, viola, Iris
  • Fondo: Legno di cedro, sandalo, muschio, ambra grigia

Dior – Miss Dior (1947)

Il primo profumo della maison, ideato per la sorella dello stilista, è stato rivisitato più volte, soprattutto negli ultimi anni.

Famiglia: chypre-floreale

Piramide olfattiva:

  • Testa: Gardenia, galbano, bergamotto, salvia sclarea
  • Cuore: Gelsomino, Narciso, Neroli, Rosa
  • Fondo: Patchouli, muschio di quercia, Labdano, Sandalo

Hermes – Eau d’Hermes (1951)

Sensuale (forse troppo secondo alcuni) ma evergreen. Rimane a tutt’oggi una delle colonie più vendute tra uomini e donne, essendo unisex.

Indossato da: Angie Dickinson

Famiglia: orientale-legnoso

Piramide olfattiva: limone, cumino, betulla, muschio, cedro, sandalo, vaniglia

Yves Saint Laurent – Opium (1977)

Ispirato alla Cina imperiale, ha creato non pochi problemi per la scelta del nome, che ne ha determinato un lancio tardivo rispetto alla creazione. Pur essendo entrato nel mercato alla fine degli anni ’70, è diventato un cult solo nella decade successiva.

Indossato da: Carine Roitfeld, Emily Blunt, Gisele Bundchen, Heidi Klum, Jerry Hall

Famiglia: orientale-speziata

Piramide olfattiva:

  • Testa: Cannella, pepe, arancia, peperoncino
  • Cuore: Garofano, gelsomino, arancia, ylang-ylang
  • Fondo: Vaniglia, benzoino, patchouli, opoponaco

Calvine Klein – cK One (1994)

Simbolo per eccellenza degli anni ’90 e della lotta per la parità dei sessi, è una fragranza unisex, rivisitata in ormai più di 7 edizioni speciali.

Indossato da: Jared Leto, Kate Moss, Uma Thurman

Famiglia: esperidata-aromatica

Piramide olfattiva:

  • Testa: Bergamotto, limone, mandarino
  • Cuore: Gelsomino, mughetto, rosa, iris
  • Fondo: Cedro, sandalo, ambra, muschio

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :