Magazine Ecologia e Ambiente

11/12/2018 - Energia e mercato: Come scegliere il miglior fornitore d'energia

Creato il 11 dicembre 2018 da Orizzontenergia

MERCATO LIBEROMERCATO LIBERO
Mercato in cui sia le imprese che producono sia le imprese che vendono energia elettrica operano in regime di concorrenza, stimolando una competizione che può portare benefici ai consumatori in termini di prezzi e qualità del servizio.
: come scegliere il miglior fornitore di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)

Mercato libero, di cosa si tratta?

Il mercato libero è il risultato di un processo di liberalizzazione che ha avuto inizio con il Decreto BersaniDecreto Bersani
Decreto legislativo n. 79 del 16 marzo 1999, recepimento italiano della direttiva Comunitaria 96/92/CE, in cui vengono stabilite le norme che regolamentano la liberalizzazione del mercato elettrico. In sintesi, l'ordinamento sancisce che le attività di produzione, importazione, vendita e acquisto di energia elettrica sono attività libere, avviando in questo modo le basi di un mercato in cui a fronte di una domanda "libera di scegliere" c'è un'offerta concorrenziale da parte degli operatori elettrici.
(Decreto Legislativo n. 79 del 16 marzo 1999) ed ancora in evoluzione. Nel mercato libero gli utenti possono liberamente scegliere a quali condizioni economiche e contrattuali acquistare l’energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
ed il gas naturalegas naturale
Idrocarburo che ha un'origine simile al petrolio, che si forma a partire dalla decomposizione anaerobica (cioè in assenza di ossigeno (O2) di microorganismi, attraverso processi biologici avvenuti nel corso delle ere geologiche. La composizione del gas naturale varia notevolmente a seconda del sito di formazione, ma in genere presenta un'alta percentuale di metano (dal 70 al 95 %), anidride carbonica (CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).
), azoto (N2) e idrogeno solforato (H2S).
, in base alle proprie esigenze come privati o come aziende.

Nel mercato dell’energia accanto alle tariffe del mercato libero coesistono quelle del mercato di Maggior Tutela in cui i prezzi sono decisi dall'Autorità ed aggiornati ogni tre mesi.

In particolare, nel mercato di Maggior tutela la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale avviene a condizioni contrattuali ed economiche definite dall’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA).

Il mercato di maggior tutela è destinato a scomparire, in quanto la prospettiva è quella di una liberalizzazione completa del mercato dell’energia entro il 1° Luglio del 2020.

Tutti gli utenti che hanno un contratto nel Mercato Tutelato, quindi, entro tale data, dovranno scegliere il proprio fornitore nel mercato libero.

Il passaggio dal mercato tutelato al mercato libero, sia per la fornitura elettrica che per quella di gas naturale, non comporta l’addebito di alcun costo aggiuntivo e non necessita di alcun intervento sulla rete.

Come scegliere, dunque, il fornitore di energia elettrica e gas naturale nel mercato libero?

La bolletta per la fornitura elettrica e di gas naturale contiene addebiti relativi al trasporto, alla distribuzionedistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
, alla misura e agli oneri di sistema che sono determinati ed aggiornati annualmente o trimestralmente dall’ARERA, oltre ad altri riferiti ai servizi di vendita che sono liberamente determinati dalle diverse società di vendita operanti nel mercato libero.

L’utenteutente
Soggetto che consuma elettricità o gas.
per fare una scelta vantaggiosa dovrà valutare le diverse offerte sul mercato libero, con un occhio di riguardo al proprio consumo effettivo.

Per fare ciò alcuni fornitori (un esempio è Enegan) mette a disposizione degli utenti la competenza dei propri consulenti.

Quali le migliori realtà a cui affidarsi per risparmiare sulla bolletta e usufruire di vantaggi, servizi aggiuntivi, sconti e promozioni?

ENEGAN: la rivelazione nel Mercato Libero

Sicuramente Enegan è una delle realtà che meglio emergono nel mercato libero.

Enegan opera su tutto il territorio nazionale ed offre accanto alla fornitura di energia elettrica e gas naturale una vasta gamma di prodotti e servizi ad alto valore aggiunto.

Da sempre, efficienza e attenzione all'ambiente sono le linee guida della strategia di crescita di Enegan.

Questo fornitore, infatti, eroga solo energia verde al 100%, certificata da Garanzia d’Origine GO, un certificato internazionale che attesta la sostenibilità ambientale degli impianti di produzione.

In particolare, Enegan attesta che le emissioni di CO2 associate all’energia fornita vengono interamente compensate con le corrispondenti garanzie d’origine, rilasciate e successivamente annullate dal GSE (Gestore Servizi Elettrici).

Per il gas, Enegan attesta che le emissioni di CO2 vengono compensate tramite l’utilizzo dei crediti di carboniocarbonio
Elemento chimico costituente fondamentale degli organismi vegetali e animali. È alla base della chimica organica, detta anche chimica del carbonio: sono noti più di un milione di composti del carbonio. È molto diffuso in natura, ma non è abbondante: è presente nella crosta terrestre nella percentuale dello 0,08% circa, e nell'atmosfera prevalentemente come monossido (CO) e biossido (CO2) di carbonio (anidride carbonica). Allo stato di elemento si presenta in due differenti forme cristalline: grafite e diamante.
.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog