Magazine Informazione regionale

14 Vedute di Castel Clavel di Luigi Collina

Creato il 03 dicembre 2019 da Massimocapodanno
14 Vedute di Castel Clavel di Luigi Collina Le 14 opere di Luigi Collina sono esposte nel suo Bar Internazionale a Positano, nel quartiere Chiesa Nuova. Sono disegni grafici in bianco e nero e a colori (18x24 circa) accomunate dallo stesso soggetto. 14 Vedute di Castel Clavel di Luigi Collina
Luigi ci racconta che questo progetto è nato dopo la visione di un documentario sull’artista giapponese Hokusai. L’artista, ossessionato dal monte Fuji, è famoso per la realizzazione delle “38 vedute del Monte Fuji”, titolo a cui Luigi si è ispirato per la mostra.  14 Vedute di Castel Clavel di Luigi Collina
14 Vedute di Castel Clavel di Luigi Collina Nasce così la collaborazione con Daniele Esposito, custode del castello dall’1983 ed esperto conoscitore della sua storia. Uno dei primi custodi della torre è stato proprio il nonno di Luigi. La Torre venne costruita nel 1533 e successivamente acquistata dall’ing. Gilbert Clavel nel 1909.
14 Vedute di Castel Clavel di Luigi Collina
14 Vedute di Castel Clavel di Luigi Collina Daniele ci spiega che spesso i termini castello e torre vengono usati impropriamente. Il termine Castello indica l’intero complesso, mentre il termine torre si riferisce in maniera specifica alla torre di Fornillo. 
14 Vedute di Castel Clavel di Luigi Collina

14 Vedute di Castel Clavel di Luigi Collina

Daniele mi mostra delle antiche foto della Torre Clavel della sua collezione


La mostra viene aperta con un intervento introduttivo storico di Daniele Esposito.
Quest’ultimo tiene a precisare che bisogna valorizzare le capacità culturali e artistiche dei Positanesi.

14 Vedute di Castel Clavel di Luigi Collina

Max con il cantante positanese Nello Buongiorno


14 Vedute di Castel Clavel di Luigi Collina

14 Vedute di Castel Clavel di Luigi Collina

Post precedenti https://positanomylife.blogspot.com/2019/11/positano-castel-clavel-visto-e.html
il servizio è stato realizzato da Max e Brigida Sorrentino


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog