Magazine Salute e Benessere

2-3-4 Aprile 2015 - Convegno "L'Autismo è trattabile, non ci credi? Ascoltaci!"

Creato il 04 marzo 2015 da Informasalus @informasalus

"L'Autismo è trattabile, non ci credi? Ascoltaci!". È questo il nome del 1° Convegno Nazionale organizzato dall'Associazione di volontariato "La Stele di Rosetta" costituita da genitori di bambini affetti da Disturbi dello Spettro autistico e da patologie neurologiche legate all'età evolutiva.
Lo scopo del Convegno - che si terrà dal 2 al 5 aprile a Pozzallo, un piccolo paese della provincia di Ragusa, in linea d'aria più a sud di Tunisi – è quello di coinvolgere tutti gli attori che ruotano intorno al mondo del soggetto autistico, per siglare un accordo che consenta di avere diagnosi ed intervento precoce, terapie adeguate, formazione dei familiari e supporto psicologico, nonché adeguati interventi pedagogici nel contesto scolastico finalizzati ad una seria inclusione.
Particolarmente importante è che dal convegno emerga la necessità vitale che a questi bimbi venga diagnosticato ciò di cui veramente sono affetti, e non i sintomi per la causa. Molti di loro, infatti, sono purtroppo vittime di una grave intossicazione da metalli pesanti che comportano disturbi neurologici con effetti assimilabili all'autismo convenzionale, ma non è autismo. Altri bimbi soffrono di grave disbiosi intestinale, candida intestinale ed una semplice dieta (costosa e logorante per le famiglie) senza glutine e senza caseina ha comportato benefici inimmaginabili. Deficit della metilazione e problematiche metaboliche rappresentano poi ciliegina sulla torta.
“Non si è trovata alcuna anomalia genetica! - scrivono gli organizzatori del convegno - Bambini nati sani, con ottimo sviluppo motorio, che ad un certo punto della loro vita, solitamente coincidente con la somministrazione di una o più dosi di vaccino, perdono l'uso della parola, perdono il contatto oculare, acquisiscono atteggiamenti stereotipati, non si relazionano più in maniera normale, non socializzano, sono sprezzanti del pericolo, si ammalano a livello gastrico, vengono aggrediti da virus, batteri e candida: insomma, si ammalano”.
“I vaccini sono sacrosanti, importanti per il benessere di un'intera collettività, ne siamo certi... ma la somministrazione selvaggia, senza screening preventivi che accertino lo stato di salute del bambino e se è nelle condizioni di poterlo tollerare, senza sicurezza della loro composizione... tutto ciò non è sicuro. Esigiamo certezze e sicurezza”.
Gli attori principali, al fine di dare completezza di intervento, sono Scuola, Famiglia, ASP (ASL), Centri abilitativi e riabilitativi convenzionati e consulenti medico-scientifici che si occupano di portare avanti un approccio biomedico alla lotta contro questi nuovi autismi.
“È importante prendere in considerazione le risorse che il territorio offre, di regione in regione, valutare le necessità ed effettuare un incrocio di cui purtroppo già sappiamo i risultati”.
Per saperne di più sul programma del convegno scarica l'allegato



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog