Magazine Economia

2 metalli sottovalutati? Ecco a voi… platino e uranio!

Da Metallirari @metallirari
2 metalli sottovalutati? Ecco a voi… platino e uranio!

Il settore dei metalli preziosi sta attraversando un momento abbastanza buono, con dinamiche dei prezzi crescenti. Oro e palladio stanno trascinando un rally dei prezzi e, nel caso del palladio, si sono toccati massimi storici.

Un metallo che di solito vale più dell'oro

Ma c'è un metallo prezioso che non ha ancora goduto della crescita: il platino. Ora, potrebbe essere arrivato il momento per gli investitori di prestare attenzione anche a questo metallo.

Magari non tutti ricordano che il platino ha storicamente avuto quasi sempre un prezzo superiore a quello dell'oro. Ma oggi (12 novembre), il platino vale 865 dollari per oncia, mentre l'oro vale 1.453 dollari.

Il platino ha sottoperformato e, se così non fosse, varrebbe almeno 1.600 o 1.700 dollari all'oncia. Guarda caso, più o meno lo stesso livello a cui si trova il palladio, che quota circa 1.708 dollari (12 novembre).

Il platino è probabilmente stato penalizzato dall'andamento incerto del mercato automobilistico del diesel e dallo scandalo Volkswagen circa le emissioni inquinanti non dichiarate. Tutto ciò, secondo gli analisti, ha represso il prezzo del metallo prezioso.

L'energia verde dell'uranio

Per chi è interessano agli investimenti a lungo termine, è difficile non prendere in considerazione anche un altro metallo sottovalutato: l'uranio. Nonostante in Italia sia stato demonizzato insieme a tutto il settore dell'energia nucleare, si tratta del metallo che alimenta una delle poche energie verdi che possono davvero contrastare i cambiamenti climatici in atto sul nostro pianeta.

L'uranio significa energia pulita su scala globale per il futuro, in un orizzonte temporale di 20 o 30 anni. Inoltre, in termini di prezzi, i fondamentali parlano abbastanza chiaro: nei prossimi anni questo metallo potrebbe esprimere tutto il suo potenziale di crescita.

I beni materiali diventeranno molto importanti nella nostra vita

Infine, val la pena riconsiderare quello che significa per le persone un bene prezioso. Prendiamo per esempio un metallo base come il rame. Siamo proprio certi che non si tratti di un bene prezioso? Considerando che ha un valore e una liquidità industriale (un catodo di rame può essere convertito in denaro quasi ovunque nel mondo), oltre ad essere indispensabile per la sopravvivenza della nostra civiltà, non possiamo che considerarlo molto, ma molto prezioso.

Così come i metalli e, in genere, i beni materiali come immobili, prodotti agricoli o acqua, diventeranno sempre più scarsi e importanti nella nostra vita. E il loro valore intrinseco non potrà che aumentare!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog