Magazine Calcio

27 marzo 1993: la Cremonese vince a Wembley la coppa Anglo-italiana

Creato il 27 marzo 2019 da Emanuele De Scisciolo

Sono passati la bellezza di 26 anni quando il 27 marzo 1993 la Cremonese di mister Luigi Simoni nel tempio di Wembley alzò al cielo il trofeo per la vittoria della Coppa Anglo-Italiana.

La premessa

Erano sei anni che la manifestazione non si giocava e fu ripristinata nel novembre 1992 dove presero parte le squadre retrocesse dalla Serie A e della Premier League e le migliori non promosse del campionato cadetto e della Championship della stagione precedente per un totale di 16 squadre (otto italiane e otto inglesi)

Le sedici squadre erano divise in due gironi da otto, con quattro squadre per nazione, e si qualificavano la migliore squadra italiana e la migliore inglese dei rispettivi gruppi. Nel girone A passarono Brentford e Bari e in quello B Cremonese e Derby County. Nelle semifinali fratricide (andata e ritorno) ebbero la meglio Derby County e Cremonese che sabato 27 marzo 1993 si giocarono il trofeo al mitico stadio di Wembley.

I grigiorossi avevano in squadra giocatori di grande talento basti ricordare Tentoni, Maspero, Giandebiaggi, Turci, Colonnese e Dezotti, tanto per citare i più forti; in panchina siedeva il bravissimo Luigi Simoni che in quegli anni a Cremona fece poi grandi cose con due salvezze consecutive in Serie A (1993-94 e 1994-95).

Cremonese-Derby County, la partita

Giocandosi la finale in Inghilterra, sugli spalti i tifosi inglesi erano 40 mila, mentre da Cremona giunsero 1000 supporters che però per tutto il match non fecero mai mancare il sostegno ai propri beniamini. Al fischio d’inizio dell’arbitro spagnolo Velasquez la Cremonese non ebbe nessun timore reverenziale verso il suo avversario che poteva godere del fattore campo, e partì subito forte quando al 13′ da un corner dello sloveno Florijancic, il difensore Verdelli con un perentorio stacco di testa, portò in vantaggio i grigiorossi: Il Derby County non si perse d’animo e dopo appena dieci minuti riuscì a pareggiare con un bel colpo di testa dell’attaccante Gabbiadini su assist del terzino Patterson.

Prima che finisse il tempo la squadra di Gigi Simoni ebbe la grande possibilità di riportarsi in vantaggio quando il difensore inglese Forsyth, atterrò nettamente Giandebiaggi a pochi passi dal portiere e l’arbitro spagnolo decretò il giusto calcio di rigore. Purtroppo lo specialista Nicolini si fece parare il tiro dagli undici metri dal portiere Taylor per la disperazione dei tifosi cremonesi presenti.

Nonostante la grande occasione sprecata i ragazzi grigiorossi non si persero d’animo e ironia della sorte al quarto minuto del secondo tempo un fallo del portiere inglese su un lanciatissimo Tentoni fece fischiare al direttore di gara un secondo penalty, ma questa volta dal dischetto ci andò l’altro specialista Maspero che realizzò la rete con un tiro molto angolato alla destra dell’estremo difensore inglese portando così in vantaggio meritatamente la Cremonese.

L’apoteosi vera e propria giunse al minuto 83 quando Tentoni in contropiede realizzò la rete del 3-1 con un tiro angolato che non diede scampo al portiere Taylor; dopo il gol l’attaccante corse sotto la curva a festeggiare all’impazzata dove erano assiepati i suoi tifosi. Al triplice fischio finale la Cremonese potè finalmente festeggiare la vittoria della coppa Anglo-Italiana, vinta in maniera meritata e che rimarrà per sempre nella storia del club grigiorosso.

Il tabellino del match

Cremonese: Turci, Gualco, Pedroni, Cristiani, Colonnese, Verdelli, Giandebiaggi, Nicolini,
Tentoni (42’ st Montorfano), Maspero, Florijancic (25’ st Dezotti).
Panchina: Violini, Ferraroni, Lombardini.

Derby County: Taylor, Patterson, Forsyth, Nicholson, Coleman, Pembridge, Micklewhite,
Coulooze, Kitson, Gabbiadini, Johnson (36’ st Simpson).
Panchina: Sutton, Comyn, Hayword, Stallard.

Arbitro: Velasquez (Spa)

Reti: 11’ Verdelli, 23’ Gabbiadini, 49’ Maspero(rig.), 83’ Tentoni

L'articolo 27 marzo 1993: la Cremonese vince a Wembley la coppa Anglo-italiana proviene da Football News 24.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog