Magazine Cinema

Creato il 29 dicembre 2016 da Filmedvd

Si potrebbe alimentare una discussione sul fatto che questo 2016 ci abbia portato oppure no qualche capolavoro, ma sicuramente è stata un'annata ricca di ottimi film che hanno toccato svariati generi. Nella mia classifica personale a farla da padrone sono sicuramente i prodotti made in USA, ma è anche vero che in quest'anno di extra-americano poco si è fatto notare, oppure colpevolmente sono io che non sono riuscito a scovarlo. Ma andiamo con ordine partendo dal numero 10...

La Marvel riesce ancora a sorprendere: Doctor Strange era il tassello che mancava fra il mondo dei supereroi ed il mondo della magia. Molte le trovate visive per un nuovo supereroe da gustare. Il miglior blockbuster dell'anno.

Clint Eastwood è sempre una sicurezza e forse era l'unico che poteva dare un ritratto così umano di un evento dalla facile possibilità di spettacolarizzazione per l'affamato mondo di Hollywood. Genuino e rassicurante.

Con merito il più grande successo nostrano al box-office del 2016. Una commedia corale che mette in luce le piccole ipocrisie quotidiane attraverso una trovata semplice ma foriera di tantissimi spunti. Ben calibrati i vari personaggi con un'operazione che ne disvela gradualmente la vera natura andando contro le apparenze.

La storia più commovente dell'anno raccontata con garbo e senza sotterfugi. Quando il cinema si fa veicolo di esperienze che ci fanno sentire meglio perché alla fine qualche piccolo lieto fine, a giro per questo piccolo grande mondo, esiste.

Sul piano registico e della fotografia il migliore in assoluto; ma il cinema non può essere solo nella potenza delle immagini. Vanesio a tratti, ma comunque un grande film ed un grande Leonardo DiCaprio.

Sarà per la colonna sonora di uno dei più grandi gruppi degli anni '60, sarà per le ottime prove di John Cusack e Paul Dano o sarà semplicemente per il piacere di conoscere da vicino il talento di un grande musicista come Brian Wilson, ma Love & mercy conquista.

Dopo il film vorresti fare sei figli ed andare a vivere nella foresta con loro, cacciando il cibo e passando le giornate ad allenare mente e corpo. Per capire dove stiamo andando e magari iniziare pian piano a cambiare rotta, senza per forza esagerare. Viggo Mortensen monumentale.

Fulgido esempio di come si possa trasformare un'idea semplice in un meccanismo estremamente efficace sul piano cinematografico, che spaventa e incuriosisce. Un piccolo gioiello nel suo genere.

Certi film conquistano con la semplicità e la bontà dei propri personaggi e dalla storia che raccontano. La vicenda della giovane immigrata irlandese alla scoperta del nuovo mondo colpisce al cuore con un uno di quei finali che lasciano il segno e ci fanno stare meglio.

Un'opera che sorprende per il suo linguaggio e che, con un tono fra il divulgativo, l'ironico e il drammatico, riporta alla luce quello che ci ha travolto nel 2008, facendone un racconto intricato ed appassionante. Cast ricco ed azzeccato.

The following two tabs change content below.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

A proposito dell'autore


Filmedvd 4865 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo

I suoi ultimi articoli

Vedi tutti

Magazines