Magazine Sport

3-0 Milan sul Cagliari e 4° posto ritrovato

Creato il 10 febbraio 2019 da Il Blog Dello Sportivo @blogdsportivo

il Milan risponde alle vittorie di Atalanta, Roma e Lazio con il netto successo sul Cagliari che vale il 4° posto in classifica. Il conto viene aperto con l’autorete di Ceppitelli, poi segnano Lucas Paquetà e Krzysztof Piatek. Festeggia anche Donnarumma alla sua presenza n° 150 con la maglia del Milan

FORMAZIONI:

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà; Suso, Piatek, Calhanoglu. All. Gattuso.

Cagliari (4-4-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Pisacane, Pellegrini; Faragò, Ionita, Barella, Padoin; Joao Pedro , Pavoletti. All. Maran.

CRONACA:

Il Milan per rispondere alle dirette concorrenti per la zona Champions e riprendersi il quarto posto, il Cagliari per fare punti importanti in chiave salvezza.

Sono i rossoneri a partire meglio e fare la partita, con ritmi subito alti, tanto che la prima occasione arriva dopo soli 8 minuti. Partendo dalla fascia sinistra, Calhanoglu rientra sul destro e tira da fuori: Cragno è attento e manda il pallone in angolo.

Al 13′ arriva l’episodio che mette il match in discesa per il Milan: Calhanoglu, particolarmente nel vivo del gioco, serve Suso, che si porta il pallone sul sinistro e calcia. Cragno ancora una volta respinge, ma il pallone sbatte sul corpo di Ceppitteli ed entra in rete.

Il Cagliari accusa il colpo, abbassa troppo il suo baricentro e si fa schiacciare. Così, dopo solo nove minuti dal vantaggio, ecco la rete del 2-0 per i rossoneri. Su un cross di Calabria, Paqueta è bravo a inserirsi e a battere il portiere avversario con un piatto sinistro.

Al 25′ la squadra di Gattuso ha addirittura la possibilità di chiudere virtualmente la partita: dopo un bel contropiede infatti, Piatek si ritrova tutto solo davanti a Cragno, cerca il pallonetto ma trova la risposta del portiere, bravo a rimanere in piedi fino all’ultimo.

Dopo l’ennesimo brivido, il Cagliari ha un sussulto d’orgoglio e prova a reagire. Al minuto 27, Padoin crossa dalla sinistra e trova Joao Pedro, che colpisce bene di testa ma trova l’ottima risposta di Donnarumma.

Al 34′ poi, su un cross di Srna, è proprio Padoin che dall’interno dell’area di rigore calcia forte, ma il suo sinistro è bloccato dalla provvidenziale scivolata di Kessiè.

Nella ripresa, la prima ghiotta occasione è per il Cagliari: al 59′ Joao Pedro colpisce bene di sinistro dopo un cross di Pellegrini ma Donnarumma respinge. Il pallone torna sui piedi del brasiliano che scavalca il portiere con un pallonetto, ma la sfera si stampa sulla traversa.

Tre minuti dopo, il Milan mette la parola fine all’incontro col gol del 3-0. In seguito a un altro rapido contropiede, Calhanoglu si trova a tu per tu con Cragno: l’estremo difensore è bravo a chiudere sul numero 10 rossonero, ma sul tap in il più reattivo è Piatek che insacca facendo passare la palla tra i piedi di Pisacane.

Da lì in avanti il Milan gestisce senza troppi problemi, e anzi crea altre due palle gol per il potenziale poker con Calhanoglu prima, che calcia su Cragno, e con Suso poi, che da pochi passi manda a lato.

I rossoneri archiviano così, in maniera abbastanza agevole, la pratica Cagliari, dimostrando di essere una squadra in salute e pronta a lottare fino alla fine per un posto in Champions League. Sardi che escono da San Siro con le ossa rotte e che devono riuscire a invertire la rotta, in quanto adesso la zona retrocessione è pericolosamente vicina.

The Rossoneri clinch three vital points at home
Tre punti importanti conquistati in ottica Champions#MilanCagliari 3-0 pic.twitter.com/xGdZRLOOLc

— AC Milan (@acmilan) 10 febbraio 2019


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog