Magazine Cinema

3 Generations di Gaby Dellal: la recensione

Creato il 30 ottobre 2017 da Ussy77 @xunpugnodifilm

3 Generations di Gaby Dellal: la recensioneIl cambio di gender e quella difficile accettazione

Pellicola che dovrebbe trattare il difficile tema del cambio di sesso, 3 Generations finisce per dimostrarsi superficiale narrazione di un fragile (ma intenso) rapporto tra madre e figlia/o e una spietata analisi di un passato burrascoso e complicato.

Il titolo parla chiaro: il film diretto da Gaby Dellal dovrebbe raccontare tre generazioni a confronto di una famiglia disfunzionale (la nonna è lesbica, la madre è single e complicata, mentre la figlia si sente uomo e vuole fare il cambio di sesso) nella quale le incomprensioni e l’affetto sono all’ordine del giorno. Tuttavia il titolo originale recita About Ray, il nome con cui la protagonista Elle Fanning si fa chiamare da chiunque, per riaffermare la sua difficile esistenza in un corpo di donna. Purtroppo si è di fronte nuovamente a un’interpretazione sbagliata e lo spettatore finisce per assistere a un prodotto superficiale e annoiato, che si concentra sulla figura della madre, che cerca di raccogliere i cocci di un passato sciagurato, piuttosto che raccontare di Ramona/Ray.

Di conseguenza si assiste a un prodotto altamente fuorviante, che quasi scansa il personaggio della Fanning per ostentare il dilemma di una madre con troppi problemi e poche soluzioni.3 Generations guarda oltre il tema del cambio di sesso e si dimostra un prodotto banale e decisamente privo di verve; un film che suggerisce degli accenni d’impazienza e di rabbia repressa da parte di Ramona/Ray, caratteristiche che dovrebbero raccontare un’esistenza travagliata e fortemente condizionata da un’anima che non riesce ad accettare il suo contenitore. Tuttavia ciò si sviluppa al di fuori dello schermo, laddove viene immortalata con insistenza la madre della Fanning (impersonata da Naomi Watts).

3 Generations è un film privato delle sue potenzialità, un prodotto che non ha il coraggio di scavare a fondo per trovare il vero nucleo d’interesse e che preferisce adagiarsi su un più banale e convenzionale conflitto interiore della madre di Ramona/Ray, che deve necessariamente fare i conti con il passato per prendere una decisione definitiva.

Accompagnato da un contesto pseudo-borghese e dai video-racconti di Ramona/Ray (finalizzati a raccontare la sua storia e sui turbamenti giovanili), 3 Generations è un film che delude sotto molti punti di vista e che non riesce a cogliere le occasioni per narrare un passo difficile e traumatico come il cambio di sesso di un sedicenne, che afferma che la sua esistenza è un autentico fallimento.

Uscita al cinema: 24 novembre 2016

Voto: **

Annunci

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :