Magazine Pari Opportunità

5 caratteristiche del nuovo modello di permesso di soggiorno elettronico

Da Gama @permesso_org

Articolo letto 924 volte dal 22/04/2014!

Come già ci si aspettava, è arrivato il momento per rendere i permessi di soggiorno più sicuri e difficili a contraffare. Questo cambiamento arriva dopo un periodo di sperimentazione presso le questure di Viterbo, Terni e Padova. La sperimentazione è andata a buon fine e il Ministero dell’Interno ha deciso di estenderla a tutte le altre questure di tutto il territorio nazionale. L’obiettivo di questo cambiamento è di offrire un nuovo modello di permesso di soggiorno elettronico conforme al Regolamento CE n. 1030/2002, così come modificato dal Regolamento CE n. 380/2008. Vediamo le principali caratteristiche di questo nuovo tipo di permesso di soggiorno elettronico (PSE).

Nuovo modello di permesso di soggiorno elettronica - Gamaliel NIYONSABA

Esempio d’un nuovo modello di permesso di soggiorno – UE elettronico rilasciato dalla Questura di Viterbo durante il periodo di sperimentazione a Gamaliel NIYONSABA

  1. Il microprocessore a radio frequenza: questo piccolo microchip è integrato nel supporto del permesso di soggiorno e non è visibile da fuori. Contiene i dati anagrafici, immagine del volto e impronte digitali del titolare di questo documento.
  2. Accesso facilitato ed esteso, ma esclusivo: possono accedere a queste informazioni contenute nel microprocessore sole le autorità per la sicurezza su tutto il territorio dell’Unione Europea.
  3. Impronte a partire da 6 anni: con questo nuovo documento, anche i bambini piccoli dovranno avere un loro documento individuale di soggiorno. Non saranno più iscritti soltanto nel documento di uno o due genitori. Non è più necessario l’allegato minore che accompagnava la crescita dei bambini fino al quattordicesimo anno di età, anno in cui dovevano richiedere un loro permesso di soggiorno fino ai 18 anni. All’età di 6 anni, anche i bambini dovranno essere accompagnati in questura per rilasciare le loro impronte digitali. Questa è davvero una novità perché fino adesso non si vedeva la fila dei piccoli in questura per lasciarsi scannerizzare le dita per le impronte digitali.
  4. Immagine del volto in bianco e nero: viene utilizzata la tecnologia di laser engraving che permette elevati livelli di anti-contraffazione.
  5. Tutti avranno il nuovo modello, ma gradualmente: Dal 10 novembre 2015, tutti i nuovi permessi di soggiorno elettronici verranno preparati secondo le nuove indicazioni. Le pratiche ancora in fase di preparazione o istruttoria verranno concluse secondo il modello precedente per decidere se rilasciare o rinnovare il permesso di soggiorno o no. Per loro, il nuovo modello di permesso di soggiorno elettronica verrà adottato al prossimo rinnovo.

Annuncio:

Infine, ricordiamo che i richiedenti di rilascio o di rinnovo del permesso di soggiorno non devono fare nulla. Tutto il lavoro verrà fatto dal CEN (Centro Elettronico Nazionale) e dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Se ne accorgeranno al momento della consegna del permesso di soggiorno elettronico richiesto.

Articolo letto 924 volte dal 22/04/2014!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :