Magazine Letteratura per Ragazzi

5 Tipi di palle sensoriali Montessori per neonati

Da Caffenero

by Daniela - QUESTO POST POTREBBE CONTENERE LINK AFFILIATI

5 Tipi di palle sensoriali Montessori per neonati

Il metodo Montessori pone molta attenzione allo sviluppo sensoriale dei bambini, ritenendolo un punto di forte interesse per primi anni di vita e un percorso di formazione che influenza la sicurezza e l'intelligenza dei bambini. La palla sensoriale è uno dei materiali Montessori per neonati, di cui esistono vari forme e soluzioni fai da te.

A cosa serve la palla sensoriale?

Dalla nascita ai sei anni circa il bambino attraversa il periodo sensoriale di affinamento dei sensi. Basta osservarlo per aver conferma di quanto sia forte il suo interesse per il mondo che esplora toccando tutto, mettendo in bocca, curiosando e facendo esperimenti con gli oggetti per scoprire se fanno rumore. La palla sensoriale si inserisce in questa fase di interesse del bambino proponendo attività finalizzate a sostenere lo sviluppo sensoriale.

5 Tipi di palle sensoriali Montessori per neonati

Com'è fatta la palla sensoriale?

Forse molti noi hanno ricordi della palla sensoriale incontrata negli esercizi di motricità in palestra. Esistono varie soluzioni di questo attrezzo per stimolare la muscolatura dei grandi o la manualità dei piccoli. Le palle sensoriali montessoriane sono sfere di grandezze diverse con superfici che variano dando un effetto particolare al tatto.

Palla sensoriale a spicchi

Possiamo trovare la palla a spicchi realizzata in stoffa o in altri materiali. Lo scopo di questo materiale è stimolare lo sviluppo della manualità del bambino: per afferrarla e girarla dovrà esercitare la muscolatura della mano.

Palla sensoriale multi superficie

È una sfera con la superficie divisa in sezioni diverse, ognuna delle quali è caratterizzata da un disegno percepibile alla vista e al tatto.

Pelle sensoriali in gomma

Vengono utilizzate anche nel massaggio sul corpo per stimolare la percezione in parti del corpo che il bambino non raggiunge da solo: la schiena, dietro le gambe, sotto i piedi. Sono vendute in set di 4 o più palline e hanno forme diverse con pioli più o meno piccoli.

Palla Rainbow

La troviamo spesso realizzata in plastica dura o in soluzioni fai da te che prevedono un assemblaggio di cerchi in legno ricoperti di filo colorato. La presenza dei grandi fori offre due diversi utilizzi della palla: cercare di afferrarla per spostarla, operazione che esercita la muscolatura delle dita, cercare di estrarre i tessuti o i piccoli oggetti inseriti nella palla.

Palla sensoriale in tessuto

La varietà di superfici da toccare viene proposta in questa palla sensoriale scegliendo tessuti di composizione diversa. L'attività coinvolge due mani se il bambino vuole afferrare la palla. La sensibilità del tatto è stimolata sulla punta delle dita con cui può percepire la differenza di tessuto.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog