Magazine Opinioni

a chi la tocca..la tocca..parola di Tonio..dal capitolo 33..del Manzoni..sulla peste…

Creato il 29 maggio 2012 da Gianpaolotorres

a chi la tocca..la tocca..parola di Tonio..dal capitolo 33..del Manzoni..sulla peste…

Abdul Vas -Figura di pollo…Venezuela

da

http://toca-yos.blogspot.it/2010_11_01_archive.html

Permettetemi di segnalare questo blog dal titolo indecifrabile,ma molto vivo,un qualcosa di speciale..tocayos potrebbe voler dire ..omonimo..”dietro ogni nome esiste un musicante,un attore,un poeta,un pittore…”forse è  hispano-americano…l’anima viva del momento.

+

A chi la tocca..la tocca..

Non è la prima volta che sui media si scatena la corsa al massacro..dei politici che son stati simpatici una volta agli uni ed una volta agli altri..e tutto finisce con un cambio di ruolo.

L’accusatore diventa a sua volta un politico per necessità..e forse sarà accusato tra breve..mentre gli accusati di una volta se ne fanno un baffo di lui come di tutti coloro che non servono..più.

In realtà non ne esce bene nessuno quando si perde l’equilibrio e si vuole dare in pasto alla folla inferocita qualche solito capro espiatorio.

Certamente che se per esigenze di lavoro hai passato la vita in elicottero,sei stato abituato ad avere il codazzo alle tue spalle che ti fa la riverenza ogni volta che apri bocca,e chi più ne ha da dire,più ne metta,sapete che vi dico?

Che quando per i cavoli miei riuscivo a fumarmi una sigaretta solo e soletto,fantasticando le mie cose,in un intervallo di lavoro all’aria aperta,e me lo vedevo arrivare con un Bell-Agusta..o Westland come si chiama oggi,mi domandavo che soddisfazione potesse avere nell’essere così leccato da tanti questuanti.

Non ne ho la minima idea perché ho superato ormai sicuro almeno quei tre quarti di vita che ho trascorso dilettandomi ad osservare il mio prossimo ed a pensare cosa abbia nella testa.

Soprattutto i potenti o coloro che si ritengono tali.Invero guardavo anche le belle gnocche,le fissavo da lontano e da vicino,pensando però ai cavolacci miei.

Devo essere sincero,a me non è andata bene come a loro..parlo di cose serie..non di gnocca..ma come suggerisce sempre un qualche amico mio..è anche questione di fortuna…(?!?)

Voi cosa ne direste di avere come amico un buon vescovo,il quale straveda per voi,e tiri fuori dal cilindro non quello che l’avete illuso di saper fare,ma bensì un mediocre come tanti altri per non definirlo un tapino con uno stipendio molto alto,e tutto finisce lì?

Con chi ce l’ho?

Con nessuno in particolare,ma con un modo di sapersi vender bene per poi non fare nulla di quanto volevate.

Vedete bene che le talpe sono arrivate anche in Vaticano.

Allora il denaro è proprio una fissazione per poi ostentare  non si sà che.

Infatti non credo che abbiano sottratto al Santo Padre dei documenti solo per fargli un dispetto,e dirò di più,che nonostante io sia contrario alle mazzette devo riconoscere che se uno vive in condizioni così così,e si vuole togliere qualche fissa prendendo un sottobanco che ci possa star nel prezzo,e che non danneggi né il compratore come il venditore,chi diavolo dovrei esser io che vivo una situazione ben diversa,e voler giudicare il signore che mi stà di fronte?

Se prende dei soldi per abitudine dovrei io togliergli quel privilegio?

Sono forse io colui che possa giudicare le ragioni per cui uno prende o accetta o invita a farsi dar dei soldi?

Non lo credo.

A me può esser andata bene di non averne avuto mai bisogno,o piuttosto di essere in condizione di saper rinunciare,anzi,che nella prospettiva di una vita difficile,cosa comune a tutti,per non mettere di mezzo altre persone nei miei intoppi,abbia anche preferito viver solo,perché no,così da non tirarmi addosso delle maledizioni e passare anche per coglione.

Da noi si diceva.. aver famiglia…anche come scusante della corruzione,e potrebbe essere arcivero.

Ognuno di noi vive una vita differente dagli altri,e veramente prima di voler confessare il prossimo si dovrebbe avere il coraggio di confessarsi da soli.

Parlare col proprio assoluto,cosa non facile,in quanto tutti tendiamo a voler avere la ragione,e vedete come le relazioni umane siano ottime via facebook,e molto di meno quando ci si incontra.

Spunta la tendenza a voler nascondersi,ed è umano in un mondo dove sei spiato da chiunque a mezzo satellite o gps,come lo chiamano… per poi sapere che?

Se ti fa le corna?

Ma se te le fa è perchè sicuro te le meriti,altrimenti che ragione ci sarebbe..non vi pare?

+++

http://www.liceoberchet.it/matdidattici/manzoni/ps33.htm


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :