Magazine Società

A Germignaga “Educare alla nonviolenza per cambiare il mondo”

Creato il 28 marzo 2019 da Stivalepensante @StivalePensante

Si terrà domani sera, venerdì 29 marzo, a partire dalle ore 19.30, il quinto appuntamento culturale della rassegna "Una moltitudine inarrestabile", che continua ad ospitare iniziative ed eventi di rilievo all'ex Colonia elioterapica di Germignaga.

La serata avrà come tema "l'educazione alla nonviolenza per cambiare il mondo", e sarà a cura del centro di Nonviolenza Attiva di Milano, con Annabella Coiro, co-fondatrice e referente della rete ED.UMA.NA.

ED.UMA.NA., Educazione Umanista alla Nonviolenza Attiva, è al tempo stesso un progetto pilota e una rete di scuole, associazioni, genitori, professionisti ed enti territoriali, convinti che per cambiare il mondo sia necessario partire dall'educazione alla nonviolenza. Nata dal basso a Milano, vuole aiutare a superare le diverse forme di violenza quotidiana e di discriminazione, abilitare le nuove generazioni all'esercizio di una visione plurale della realtà e fornire gli strumenti per educarsi ed educare a una relazione nonviolenta. Vuole umanizzare la scuola.

"In questo incontro - spiegano gli organizzatori - scopriremo come agisce la pratica sulla comunità educativa che coinvolge anche le famiglie e il territorio. Condivideremo la teoria e gli strumenti, provando anche alcune tecniche esperienziali".

Appuntamento alle 19.30 con l'apericena a cura del GIM - Terre di Lago ed ekoné bar&shop, mentre alle 20.30 inizierà la conferenza. (Ingresso libero, richiesto contributo di 5 euro a persona per apericena).

"Una moltitudine inarrestabile" è il titolo di un ciclo di incontri a cadenza mensile organizzato dalla collaborazione di GIM - Terre di Lago Cooperativa Sociale Onlus, di Aurora, associazione di promozione sociale, Pressenza Italia, associazione Costruttori di Pace e della Banca del Tempo Luino, con il patrocinio del comune di Germignaga.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog