Magazine Cucina

A LETTO CON LO SCRITTORE: LINDA BERTASI autrice de IL SILENZIO DEL PECCATO, Delos Digital 2015

Da Gnoma
Stasera facciamo irruzione nella camera da letto di Linda Bertasi autore de Il silenzio del peccato Editore Delos Digital anno 2015 Una bella autrice per un romanzo intrigante. A LETTO CON LO SCRITTORE:  LINDA BERTASI autrice de IL SILENZIO DEL PECCATO, Delos Digital 2015
SINOSSI: Essex 1522. Jane Rivers ha solo sedici anni quando incontra Charles Brandon, il duca di Suffolk. Una tempesta fortuita li costringerà a ripararsi in un capanno tra i boschi e la passione li travolgerà. Ma Jane è una serva e Charles un duca, non c'è spazio per l'amore. I genitori della ragazza, per nascondere l'onta, la costringeranno a un matrimonio riparatore con il promettente avvocato e amico di famiglia Richard Howard. Per Jane una nuova vita si profila all'orizzonte e una tenuta opulenta in cui trascorrerla. Ma cosa nasconde questa villa e perché un gentiluomo dovrebbe scegliere di dare scandalo e sposare una contadina? Cosa si cela dietro gli incubi che da anni tormentano Jane e che riaffioreranno non appena varcata la soglia di Manor House? Nell'Inghilterra di Enrico VIII tra seduzioni e inganni, una storia di passione e omertà che affonda le sue radici nel silenzio.

Io amavo dormire, ero capace di dormire anche 12 ore al giorno, ma dopo la nascita di Arianna dormo molto poco, 6-7 ore per notte non di più. Non vado mai a letto prima di mezzanotte e, se non lavorassi, andrei a letto ancora più tardi e mi sveglierei sempre intorno alle 8. Starò invecchiando?   
Amo il pigiamo caldo, avvolgente, morbido. Io dormo coperta come una nonnina, con tanto di calzettoni. Il mio pigiama preferito è rosso con un bell’orsacchiotto sul davanti e uno sulla schiena. Insomma sono l’antitesi della donna sexy a letto.
Mi piace un bel letto matrimoniale e dormo e dormirei sempre in coppia, senza pensarci due volte. Detesto dormire sola.
Quando la stanchezza non mi assale, amo leggere a letto, è il luogo migliore per me, il momento migliore.
Il mio comodino non è né troppo piccolo, né troppo grande. Sopra tengo il libro che sto leggendo, un’abatjour, la foto del mio caro nonno che ci ha lasciato troppo presto e la sveglia.   
Se accade, leggo o accendo il computer. Sporadicamente accendo la televisione.
Sogno sempre, immancabilmente. Spesso riesco a ricordare perfettamente i miei sogni, mi è capitato di avere sogni premonitori. Sogno spesso di innamorarmi di persone irraggiungibili e i sogni sono talmente colorati e vividi che fatico a staccarmene al risveglio.
Sì, mi è successo con il mio paranormal-fantasy di prossima pubblicazione. Sognavo luoghi e persone sconosciute, la mattina annotavo quei viaggi incredibili e ne è uscito un romanzo. Ma i sogni fanno parte anche de “Il silenzio del peccato”, hanno un ruolo chiave. La dimensione onirica è da me molto apprezzata, possiamo dire che ho un vero e proprio debole per essa.
“Il silenzio del peccato” è ambientato in epoca Tudor, periodo storico da me venerato. Sono cresciuta con i Tudor, leggendo le biografie storiche di personaggi come Enrico VIII e Anna Bolena.  È sempre stato mio desiderio utilizzarne l’ambientazione e finalmente ci sono riuscita. L’idea era di raccontare di una passione proibita tra Charles Brandon, il duca di Suffolk, e una serva ma poi il mistero si è infilato tra le pagine ed è uscita una storia molto diversa.
Io consiglio sempre un buon libro prima di dormire. Non so se i lettori lo abbandonerebbero dopo poche pagine o proseguirebbero fino al mattino, ma posso riportare le parole di una lettrice che non appena ha trovato il romanzo non è andata a letto sino al mattino. Diciamo che il mistero da svelare e la passione non sono, forse, ingredienti che conciliano il sonno.
Faccio una ben misera colazione, lo ammetto. Mangio biscotti secchi, preferisco il dolce al salato e sempre e immancabilmente in casa, tranne in vacanza quando mi concedo un bel bombolone al bar.
Per iniziare la giornata: “  Si liberò della camicia da notte. Iniziava un nuovo giorno, una nuova vita, perché la ruota girava senza mai fermarsi e ogni attimo trascorso nell’acredine era un alito di vita evaporato nel rimpianto.” Per sognare la notte: “Ricordami come in quel mattino d’estate, seminudo su una coltre paglierina, stringerti tra le braccia e amarti, amarti sino all’ultimo respiro.”
Grazie per avermi concesso un’intervista così intima.
A LETTO CON LO SCRITTORE:  LINDA BERTASI autrice de IL SILENZIO DEL PECCATO, Delos Digital 2015
Vuoi saperne di più? 
BIOGRAFIA: Linda Bertasi nasce nel 1978. Nel 2010 esordisce con il romance “Destino di un amore, cui fanno seguito il paranormal-romance “Il rifugio – Un amore senza tempo” che le vale il secondo premio al concorso letterario “Valle Senio” 2012, nel 2013 pubblica il romanzo storico “Il profumo del sud” che le vale la qualifica di Autore Commendevole al Premio Letterario Europeo “Massa”. Collabora con magazine, web-magazine, lit-blog e case editrici. È una delle fondatrici del gruppo “Io leggo il romanzo storico” ed è socia ordinaria EWWA. Sposata e con una figlia, vive nella provincia di Ferrara dove gestisce una piccola realtà commerciale. Per contattarla: [email protected] Blog ufficiale: http://lindabertasi.blogspot.it/
Link di acquisto romanzi: http://www.amazon.it/silenzio-del-peccato-Senza-sfumature-ebook/dp/B01710SPJE/ref=cm_cr_pr_product_top?ie=UTF8 e i tutti gli altri Store. Link di sito autore o pagine personali BLOG UFFICIALE: http://lindabertasi.blogspot.it/ FANPAGE AUTRICE: https://www.facebook.com/Linda-Bertasi-Autrice-488051881264970/?ref=aymt_homepage_panel MAIL: [email protected] TWITTER:https://twitter.com/LindaBertasi GOOGLE +: https://plus.google.com/111899478291007453170 PINTEREST: https://it.pinterest.com/bertasilinda/ TUBE: https://www.youtube.com/channel/UCkzUyj-obbmeXbrSBUTfCGg
LINKEDIN: http://it.linkedin.com/pub/linda-bertasi/87/b51/30a

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :