Magazine Società

A Marchirolo niente competizione ciclistica. Parise: “Dispiaciuti. Chiediamo revoca dell’ordinanza”

Creato il 23 dicembre 2017 da Stivalepensante @StivalePensante

A seguito del diniego fatto pervenire all'associazione ciclistica dilettantistica ACD Lavena Coop Ponte Tresa dal comune di Marchirolo, in merito alla competizione sportiva che annualmente si svolgeva sul territorio, il consigliere di minoranza Salvatore Parise, attraverso una nota stampa chiede spiegazioni all'amministrazione, rendendo al contempo nota la posizione del gruppo "Marchirolo in Evoluzione". Ecco le sue parole.

"A Marchirolo nel 2018 non sarà più possibile fare 'gare ciclistiche'- spiega il consigliere di minoranza del gruppo 'Marchirolo in evoluzione', Salvatore Parise - . Non possiamo credere che il sindaco revochi il permesso per un evento ciclistico che si svolge solamente una volta all'anno e che vede tra i partecipanti bambini, ragazzi e ultimamente persone diversamente abili. Con una comunicazione datata 28.08.17, Prot. 3914, il Sindaco comunica all'Ass. Ciclistica Dilettantistica con non sarà più possibile lo svolgimento della gara nel territorio di Marchirolo".

"Ci sorgono diverse domande: perché? Che fastidio può dare una gara che dura mezza giornata, e a chi? - prosegue il consigliere Parise -. Non si può promettere di rivitalizzare il paese se si vieta un evento che sul nostro territorio è presente da quasi un decennio riscuotendo anno dopo anno un consenso sempre maggiore. Siamo molto dispiaciuti che la maggioranza pensi ad accontentare i pochi a discapito dei tanti che in questi anni hanno lavorato per far crescere questa manifestazione".

"Forse - conclude - l'Amministrazione comunale non è interessata allo sport o meglio, non considera il ciclismo come tale? Ci auguriamo che l'ordinanza venga al più presto revocata".


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :